Citro-Benevento, ecco perché in estate sfumò tutto

733

citroIl mercato degli attaccanti è caldissimo soprattutto in serie B, dove diverse squadre stanno sondando il terreno per migliorare i propri pacchetti avanzati anche attraverso scambi incrociati. Il Trapani è uno dei club maggiormente interessati da un valzer che rischia di smembrare in grandissima parte la squadra che lo scorso anno raggiunse la finale play off poi persa contro il Pescara. In aria di addio sia Petkovic (che piace moltissimo al Bologna) che Nicola Citro. Quest’ultimo, giustiziere del Benevento nella sconfitta del Provinciale, ha manifestato l’intenzione di cambiare aria. In estate – come riporta la Gazzetta dello Sport – con il Benevento i contatti erano stati fittissimi tanto che il “Messi di Fisciano” era stato quasi convinto dalle lusinghe del club di Oreste Vigorito. A fargli cambiare idea fu l’allenatore Serse Cosmi che desiderava per il Trapani un remake dell’annata precedente, magari con lieto fine. A distanza di sei mesi le cose sono andate diversamente: Cosmi non è più il tecnico dei siciliani e la posizione di classifica non lascia sperare nulla di buono. Per Citro le pretendenti si sprecano con lo stesso Benevento ancora alla finestra, ma va convinto il Trapani che attraverso le parole del d.s. Salvatori fa sapere di essere fermo sulla sua posizione: “Citro non si muove, non possiamo smantellare la rosa”. Certo è che il calciatore non è felice e non ha fatto nulla per nasconderlo.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...