Cestistica Benevento, vittoria sofferta contro il Marigliano.

211

La compagine giallorossa si aggiudica una gara maschia ma condotta in testa dal primo all’ultimo minuto, grande prova difensiva di tutto il collettivo.

Cestistica Benevento Stagione 2012-2013 Alla fine ce l’ha fatta, la Cestistica, al debutto davanti al pubblico amico nel campionato di Promozione 2012/13, vince la difficile sfida contro un Promobasket Marigliano mai domo  e che si è arreso solo a pochi minuti dal suono dell’ultima sirena.
63 – 53 il risultato finale di una gara che i padroni di casa hanno sempre condotto in testa, senza mai riuscire, però, a mettere in sicurezza il punteggio, con gli avversari che più volte nel corso del terzo e quarto periodo si sono avvicinati pericolosamente.
La gara è stata dura soprattutto perché il Marigliano, sin dal primo minuto, ha cercato di imporre il suo gioco fisico con una difesa quasi al limite del regolamento, questo ha dato non poche difficoltà ai più tecnici atleti beneventani che in attacco hanno avuto grossi problemi ad imporre una manovra fluida ed equilibrata come voluta da coach Annecchiarico.
La Cestistica conquista il vantaggio nel punteggio nei primi minuti del primo quarto grazie alla buona vena del debuttante Luca Nardone, positivo il suo esordio in campionato,  ad una tripla di Stefanelli e ad alcune buone iniziative di Catillo che con un gioco da tre punti sul finire del primo quarto fissa il punteggio sul 20 – 13.

Nella seconda frazione di gara i sanniti trovano il primo vantaggio in doppia cifra grazie alla ritrovata vena offensiva di Forray e a due triple del playmaker Cuozzo e Catillo cha da lì in poi soffrirà molto la fisicità dei difensori avversari ma continuerà a dare nel corso della gara un generoso contributo alla causa.
Nella fase centrale della partita, a cavallo tra il secondo ed il terzo quarto è la difesa, guidata dal solito tenacissimo  Umberto De Gennaro, l’arma in più della Cestistica.
32 – 21 è il punteggio al termine del primo tempo di  una partita tecnicamente non bella, con tante interruzioni e numerose chiamate da parte degli arbitri che hanno dovuto faticare non poco per mantenere calma la situazione sul campo di gioco.
Al rientro dagli spogliatoi il Marigliano prova a spingere sull’acceleratore e si rifà sotto fino al – 5 con alcune buone iniziative dei suoi esterni, ma la Cestistica si ricompatta in tempo e si stringe attorno al suo uomo di maggior classe, l’argentino Adrian Forray, che con una tripla in una fase calda della partita riporta i suoi in doppia cifra di vantaggio.
Il terzo periodo si chiude sul 42 – 32 per gli atleti in casacca giallorossa che trovano due punti sul fil di sirena del giovanissimo, classe ’94, Giuseppe La Porta che su una palla rubata si lancia a canestro a grande velocità meritandosi gli applausi del buon pubblico presente ieri alla palestra Rummo, il ragazzo telesino nel prosieguo della gara metterà in mostra ottime doti, soprattutto sul piano atletico, che fanno ben sperare coach Annecchiarico.

Nell’ultima frazione di gioco la musica non cambia, il Marigliano prova nuovamente a rifarsi sotto con le armi del’aggressività difensiva ma De Masi e compagni riescono a conservare la calma nei momenti topici della partita ed a superare le difficoltà legate all’espulsione del playmaker Cuozzo comminata dagli arbitri insieme a quella per un atleta della squadra avversaria.
Due canestri in penetrazione di Lorenzo Cuozzo sembrano indirizzare la gara nel verso giusto per i sanniti, il playmaker napoletano, però, subito dopo viene espulso dall’arbitro insieme al suo diretto avversario Gammella per un diverbio troppo acceso a metà campo, i compiti di regia nel finale sono affidati a capitan De Masi, ieri a mezzo servizio, e alle due guardie De Gennaro e Nardone.
Il finale è comunque combattuto perché il Marigliano non si arrende ma Forray, topo scorer con 20 punti, ed un glaciale Stefanelli realizzano i tiri liberi che danno alla squadra di casa il meritato successo.
Nei minuti finali Annecchiarico trova il tempo per far esordire anche il classe ’96 argentino, Gaston Filsinger che si era ben messo in mostra nell’ultimo allenamento di venerdì.
Arriva la seconda vittoria in altrettante gare per la Cestistica Benevento nel campionato di Promozione 2012/13, i ragazzi di coach Annecchiarico sono ancora alla ricerca del miglior gioco in attacco, ma ieri, in una gara tirata e contro un avversario temibilissimo, hanno per la prima volta messo in mostra quella compattezza difensiva che è il marchio di fabbrica delle squadre allenate dall’allenatore beneventano.
L’ottima guardia montata sugli esterni avversari da De Gennaro, Chiusolo e soci e la capacità e la voglia di Catillo e Forray di fare a sportellate contro i pari ruolo sotto canestro è un segnale che fa ben sperare per il prosieguo dell’annata sportiva.
Tante sono ancora le battaglie che dovranno affrontare i ragazzi giallorossi nel corso della stagione, facendolo con lo spirito di squadra visto ieri non poche saranno le soddisfazioni che De Masi e soci potranno togliersi.

Cestistica Benevento – Promobasket Marigliano : 63-53 (20-13, 32-21, 42-32)

Cestistica Benevento: Cuozzo 9, De Masi 1, De Gennaro 4, Forray 20, Stefanelli 9, Catillo 12, Filsinger, Nardone 6, La Porta 2, Chiusolo. All.: Bruno Annecchiarico.

CONDIVIDI