Campana Futsal: conclusa la preparazione, le parole del mister Sorice e del team manager Bordi

67

La Campana Futsal ha concluso la preparazione precampionato, dopo tre intense settimane di allenamenti quotidiani, discutiamo quindi col mister Cosimo Sorice, alla sua prima esperienza da allenatore in grigionero, cosa ne pensa.

Mister, ha sottoposto i ragazzi a qualcosa alla quale forse non erano abituati, o perlomeno non lo erano tutti. Qual è il tuo giudizio generale su questa preparazione? Che voto merita la squadra per il proprio impegno?
Devo dire senza alcuna retorica che sono molto soddisfatto del lavoro che hanno fatto i ragazzi. Tutto il gruppo si è messo a disposizione fin da subito lavorando duramente e capire subito quello che chiedevo. Il voto per l’impegno è pienamente sufficiente.
Hai ricevuto le risposte che ti aspettavi da ognuno di loro, o c’è ancora qualche elemento che ha bisogno ancora di altri allenamenti per mettersi al pari del resto del gruppo?
Ho avuto dei segnali importanti da ognuno di loro, è normale che qualcuno può essere ancora indietro perché come detto per qualcuno il mio è un modo tutto nuovo di vedere il futsal.
Questa tua prima Campana Futsal può essere paragonata a qualche altro gruppo già allenato e che ha fatto molto bene durante l’anno?
Sicuramente questo è un paragone che non posso fare al momento perché ogni gruppo ha sempre qualcosa di diverso rispetto ai precedenti. Quello che posso dire che la Campana Futsal, questa “mia” Campana, è ben attrezzata per fare bene.
L’anno scorso la Campana fece un buon cammino in Coppa, e fu un buon viatico per un campionato che poi è stato interrotto per via del Covid19. Anche per te la Coppa sarà un’occasione per effettuare e mettere in atto, nuovi movimenti, nuove situazioni di gioco, in funzione del campionato, oppure si punterà più semplicemente al risultato e ad andare il più avanti possibile?
Noi giocheremo sempre per vincere ogni partita, d’altronde chi è che scende in campo per perdere o pareggiare? Quello che so per certo è che la mia volontà e penso anche quella di tutti gli altri (staff e squadra) sarà di cercare di andare il più avanti possibile in coppa, sicuramente non sarà facile ma ce la metteremo tutta.

La parola ora passa al team manager Piergiuseppe “Peppe” Bordi che assieme allo staff tecnico ha seguito buona parte degli allenamenti della squadra.

La Campana Futsal ieri sera ha concluso queste prime tre settimane di allenamenti intensi e quotidiani di preparazione, una situazione che per alcuni giocatori era una novità assoluta poiché abituati ad altre preparazioni. Tu che sei il team manager e sei stato presente con la squadra molto assiduamente come hai vissuto questi allenamenti? Che impressione ti hanno dato il mister con i suoi collaboratori e i giocatori? 
Parto dall’impressione che ho avuto da mister Sorice e dallo staff: assolutamente positiva. Ho trovato delle persone molto preparate che sanno quello che fanno e lo fanno anche molto bene, tutto quello che veniva svolto sul campo, dalla preparazione degli ostacoli, alla spiegazione dei vari esercizi, è stato sempre curato nei minimi dettagli, da fuori è stato veramente un bel vedere.
Per i ragazzi non posso che fare loro molti complimenti per l’abnegazione e la voglia dimostrata sul campo. Per molti questo tipo di preparazione è stata sì una novità ma è stata recepita subito e benvolentieri.

Che atmosfera si respirava? C’era una comunione di intenti sin da subito, oppure è stata una cosa che giorno dopo giorno è migliorata sempre più?
Assoluta comunione di intenti. ambiente sereno, si lavorava in armonia e con voglia di fare e di apprendere, vedo molta positività (passami il termine in questo periodo particolare).
Più concretamente, qual è stato il tuo apporto alla causa, e come ti sei trovato con staff tecnico e squadra?
Il mio “apporto” è stato quello di far capire che la società è comunque sempre presente attraverso la mia persona, particolare che ritengo importante in una squadra, che questa sia di calcio a 5, calcio, o qualsiasi altro sport e di qualsiasi categoria.

Alla luce di tutto ciò, dove pensi possa arrivare la Campana Futsal?
Il calcio a 5 non è una scienza esatta, ma a mio avviso non ci possiamo nascondere. Quest’anno si punta in alto!

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.