Campana Futsal: Muscetti e Mercurio “Abbiamo fiducia e morale alle stelle contro il Casilinum”

68
Avevamo lasciato la Campana Futsal con la vittoria per 7-6 contro il Calvi nell’ultima gara dei gironi Oro. Raggiunta la quota di 10 punti, purtroppo i grigioneri hanno dovuto fare i conti con la classifica avulsa che ha premiato Calvi e Cus Caserta con la promozione in C2. Il terzo posto quindi costringe la Campana Futsal a continuare a giocare i playoff con le squadre uscite dai gironi Argento, in questo caso con il Casilinum di Capua, anch’essa militante nel girone A come Cus Caserta e Pignataro Maggiore che i grigioneri hanno affrontato ai gironi Oro. Tastiamo l’umore di due dei protagonisti dell’ultima partita.

campana futsal

Pino Muscetti, sei sempre più il capocannoniere della Campana con 25 reti e con ben 4 nell’ultima vittoriosa partita contro il Calvi. Te l’aspettavi un exploit del genere?

Sembra un po’ esagerato parlare di “exploit”, questa non è presunzione da parte mia, perché sapevo che allenandomi bene avrei potuto dare il mio contributo alla squadra. Il mister e il presidente a inizio anno mi hanno dato la possibilità di divertirmi con questa squadra fantastica, e quindi mi sono messo in discussione nonostante i miei 38 anni; con una corretta alimentazione, qualche chilo in meno, e con molta umiltà sto facendo il meglio possibile. Ma tornando ai gol fatti, dico che da soli non si vince mai, è il gruppo che fa la differenza.
La stagione inevitabilmente prosegue, la strada verso la C2 si allunga trovando sul vostro cammino il Casilinum di Capua  (anche questa del girone A come Cus Caserta e Pignataro maggiore.). Parlaci del momento che sta vivendo la squadra.
Ora affrontiamo questo Casilinum, squadra di tutto rispetto che già conoscevo per averla affrontata già diverse volte negli anni passati, ma credo che ora sarà composta da giocatori nuovi, secondo me non ci sarà nessuno dei giocatori che ho affrontato. La Campana Futsal ora sta vivendo un momento fantastico, dispiace che solo la classifica avulsa ci abbia impedito di raggiungere la promozione in C2 nei gironi Oro.
Potremo conquistare la C2 ora con questa semifinale playoff, col piglio e la concentrazione giusta potremo riuscirci. Queste sono partite che vanno oltre tutto, sono partite in cui nessuno ti regala nulla, non dovremo affrontare la gara con l’idea che loro avendo partecipato ai gironi Argento la qualificazione sia cosa già fatta. E’ una partita con una storia a sé, sarà molto tosta perché in trasferta e speriamo che la andremo a giocare nel migliore dei modi, da parte mia c’è molta fiducia perché ho visto una squadra veramente in salute, infatti in settimana l’abbiamo preparata bene la partita con mister Ficociello.
campana futsalAntonaldo Mercurio, la Campana dopo aver chiuso i gironi oro al terzo posto, ha l’ultima chance di salire in C2 tramite i play-off con il Casilinum di Capua. Che ne pensi di questa stagione che sembra non finire mai?
C’è rimasto un po’ di amaro in bocca per il terzo posto nei gironi Oro, abbiamo fatto 10 punti come Calvi e Cus Caserta, ma solo la classifica avulsa ci ha “condannato” a continuare a giocare anche ai playoff. Una stagione che per me resta ottima: nella regular season si poteva arrivare primi davanti al Calvi, ma siamo arrivati secondi; abbiamo fatto i gironi Oro e siamo arrivati addirittura terzi. Comunque ce la stiamo giocando fino alla fine.
Nell’ultima in casa contro il Calvi, hai anche segnato un gol, riuscendo come sempre a dare il tuo contributo alla squadra, com’è l’umore dei grigioneri dopo gli ultimi allenamenti?
Per il gol che ho fatto, ringrazio i miei compagni che mi danno sempre una grossa mano, continuando a credere in me, ma principalmente Matteo Micco che mi ha fatto l’assist e anche le mie famiglie; quella mia e quella della Campana.
Abbiamo il morale alle stelle, noi ci crediamo. Personalmente sono 5 anni che sono con la Campana e vengo da 4 playoff persi, e vorrei che questa sia la volta buona. Noi andremo a Capua per vincere e non certo per regalare la partita agli avversari. Noi ci metteremo grinta, cuore e tutti noi stessi, speriamo di non sbagliare.
CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.