Benevento, un mese dal sapore di futuro

96

buzzegoli pro vercelliTrentacinque giorni, sei sfide, quattro scontri diretti. Il Benevento domani inaugurerà un ciclo di gare che potrà fornire indicazioni di un certo rilievo in ottica futura. Già il debutto nel girone di ritorno contro la Spal sarà significativo per approccio caratteriale e classifica: in palio c’è il terzo posto solitario con tanto di speranza di agganciare o superare il Frosinone, nel frattempo impegnato sul campo dell’Entella. E già qui, penseranno in molti, non ci sarebbe poi tanto da aggiungere per proiettarsi in una dimensione da sogno. Ma il calendario ha voluto esagerare proponendo a cavallo tra l’ultima settimana di mercato e la fine delle trattative due impegni alquanto appetitosi per gli appassionati giallorossi. Il 28 al Vigorito farà tappa il Carpi, prima della trasferta tanto attesa del Bentegodi di Verona in programma il prossimo 3 febbraio. In uno scenario del tutto rivoluzionato dal calciomercato, il Benevento affronterà ben tre avversarie nella lotta ai vertici della classifica; un trittico di sfide che all’andata fruttò la bellezza di 7 punti, e che ora potrebbe valere molto più della partenza a sorpresa registrata a fine estate. Febbraio proseguirà poi con la trasferta di Vercelli e l’impegno interno contro il Latina del turno successivo che farà da preludio al confronto del Vigorito contro il Bari. Proprio i galletti sono risultati essere tra i più agguerriti in questi giorni in sede di mercato, grazie agli ingaggi di Morleo, Parigini e Floro Flores, ma vista la posizione di classifica hanno l’obbligo di bruciare le tappe per recuperare terreno nel minor tempo possibile. Sarà il sesto esame di trentacinque giorni da vivere col fiato sospeso. Esattamente come gli ultimi di mercato, quelli in cui può succedere davvero tutto e il contrario di tutto.

(Foto fcprovercelli.it)

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...