Benevento Cremonese 2-1, Gyamfi e Di Chiara in mixed zone

41

Tra i protagonisti di Benevento Cremonese, il primo a parlare in mixed zone tra i giocatori giallorossi è Bright Gyamfi, alla sua seconda partita da titolare, la prima fu a Cittadella, il terzino ghanese ha collezionato quindi due presenze e due vittorie.

Sono contento che il mister mi ha dato fiducia per questa partita; io lavoro sempre per farmi trovare pronto per aiutare la squadra e oggi siamo tutti contenti di aver vinto. Con Castrovilli ci conosciamo da quando giocavamo assieme nell’Inter, abbiamo disputato un torneo di Viareggio assieme, siamo amici e per me è un buon giocatore.Come già detto, siamo contenti di aver vinto, ma noi non guardiamo in casa d’altri, guardiamo solo a noi stessi. Dedico la vittoria a mio figlio Nicolas Gyamfi.

Il secondo è stato Gianluca Di Chiara che ha sostituito uno sfortunato Gaetano Letizia, uscito anzitempo quasi a metà primo tempo.

Quando sei fuori, la voglia di giocare è tanta, in questo momento ogni giocatore del Benevento deve essere pronto a entrare in campo e fare bene. Sono stato quindi bravo io ad entrare in questa maniera e ringrazio i miei compagni per avermi subito messo a mio agio. Lavorando giorno dopo giorno, allenamento dopo allenamento, i risultati vengono. Sono contento della prestazione, ma non abbiamo fatto ancora niente, martedì ci aspetta lo Spezia, gara importantissima a cui stiamo già pensando.

Abbiamo fatto una partita abbastanza sicura, rischiando però qualche giocata sulla quale siamo stati bravi. Il mister ci diceva di andare a prendere uomo contro uomo, non era facile contro la Cremonese è una squadra che aveva subito pochi gol e che non aveva ancora perso quest’anno. Alla fine siamo riusciti a sbloccarla, ed è normale che poi possa subentrare qualche timore. Dopo il gol di Migliore non abbiamo rischiato granché, non abbiamo preso tiri in porta, siamo stati bravi a gestire la gara e a portare a casa tre punti fondamentali. So che la mia fase difensiva è uno dei punti deboli, ci lavoro sempre col mister e con lo staff tecnico, restando anche a fine allenamento, e difendere è fondamentale per chi gioca nel mio ruolo, dovrò migliorare ancora di più.

Nello spogliatoio non guardiamo la classifica perché il campionato è lunghissimo, ci sono tante partite, e l’importante è far bene dando continuità ai risultati. E’ un bene per noi che si rigiochi già martedì perché vogliamo fare bene. Il nostro pubblico, sia in questa categoria che in altre, ci può dare una mano come sempre fatto. Sin dal primo giorno che sono venuto a Benevento, il pubblico ha sempre risposto presente, e c’è solo da entusiasmarsi per questo. 

 

 

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.