Benevento 5 con tanti assenti: a Parete arriva un brutto ko

27

PARETE                      4
BENEVENTO5            0
BENEVENTO 5: Ecravino, Calicchio, Pinto, Parziale, Capobianco, Iannace, Iannelli, Impronta, Aquino, Ponde, Villani, Straccia. All.: Iuorio (in panchina Giuliano Mignone, tecnico dell’under 21)
ARBITRI: Sgueglia di Caserta e Colucci di Frattamaggiore
PARETE – Seconda sconfitta in campionato per il Benevento 5 sul campo di un Parete cinico ed apparso più convinto dei propri mezzi. I sanniti sono scesi in campo privi di alcune pedine fondamentali come Terracciano, Nico Serino, Mauro Serino e Parente oltre a non poter contare sul proprio tecnico Alfonso Iuorio, assente per motivi di lavoro.
benevento5PRIMO TEMPO – Eppure la gara avrebbe potuto prendere tutta un’altra piega vista la grossa occasione da gol capitata a Capobianco dopo appena due minuti di gioco, ma il calcettista sannita non è riuscito a metterla dentro. Poi la cronaca dell’incontro ha fatto registrare un legno colpito per parte, episodi che hanno fatto da preludio al vantaggio del Parete giunto verso il 13’ grazie ad un errato disimpegno dei beneventani che si è tramutato in un assist invitante, poi sfruttato al meglio dai locali.
SECONDO TEMPO – Nella ripresa i giallorossi hanno iniziato bene ma il secondo gol del Parete ha reso tutto più difficile ed il tris ha poi di fatto indirizzato la gara verso la sponda casertana. Nel finale, nonostante l’inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Di Lella, il Parete ha trovato anche il definitivo 4-0.
SPOGLIATOI – “Di questa gara per noi c’è poco da salvare – ha affermato il dg Antonio Collarile – e sono molto deluso dalla prova offerta dalla squadra. Certo, l’assenza sulla panchina di mister Iuorio (out per motivi di lavoro) e quelle di TerraccianoParente, Nico Serino e Mauro Serino non erano le premesse ideali, ma qualcosa di meglio sotto il profilo della prestazione era lecito attendersi. Mister Mignone ha svolto bene il suo lavoro ma non essendo il suo gruppo, non gli si poteva chiedere di più. Ovvio che la società, dopo una gara negativa come questa ed in generale per il futuro, dovrà fare le sue opportune valutazioni in merito alla composizione della rosa che potrebbe anche subire delle modifiche con l’ingresso di un numero importante di giovani dell’under 21. Tornando alla gara, voglio fare il mio plauso ad Ecravino che ha dimostrato ancora una volta di essere un portiere di categoria superiore ed ho apprezzato molto anche la prestazione dell’underParziale che non si è mai tirato indietro anche quando il match era nei suoi momenti cruciali. La crescita dei nostri giovani è per noi un motivo di grande orgoglio e deve fungere da stimolo ai più esperti perché in questa squadra nessuno ha il posto assicurato”.

Ufficio stampa Benevento 5

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.