Accademia. 3-0 al Nola e 2^ posto al giro di boa.

169

Nella tredicesima e ultima giornata di andata del campionato regionale di serie C femminile l’Accademia Volley ha vinto 3-0 la gara interna con il Vulcano Buono Nola Città dei Gigli.
La fase ascendente del campionato si chiude per la squadra beneventana con la undicesima vittoria consecutiva da 3 punti che conferma il secondo posto solitario a 3 punti dalla imbattuta capolista Torrese e aumenta il rammarico per le prime due gare stagionali, coincise con altrettante sconfitte.
Ma era l’inizio del campionato e l’Accademia non aveva ancora raggiunto l’assetto e l’equilibrio che ne hanno poi consentito la cavalcata trionfale delle undici gare successive fino a candidarla di diritto per uno dei tre posti play-off.
Nella lotta al vertice la Fiamma Torrese non perde un colpo e lo scontro diretto con l’Accademia del 10 febbraio a Torre Annunziata sarà sicuramente un crocevia importante per entrambe le squadre, per il resto il Nola scivola nelle ultime due giornate dal terzo posto a 5 punti dai play-off mentre Scafati e San Giuseppe vanno a gonfie vele.
La sfida con il Nola si presentava tutt’altro che semplice per l’Accademia al cospetto di una squadra che, seppur priva di palleggiatrice e libero titolari, era in un ottimo momento di forma e terza in classifica fino al sabato precedente, oltre che imbattuta in trasferta.
La sfida con il Vulcano Buono registra anche la insolita e particolare sfida tra i due consiglieri federali campani con Guido Pasciari sulla panchina nolana e Marianna Iadarola in campo con la maglia giallorossa.
Il primo set della sfida tra Accademia e Nola registra un sostanziale equilibrio fino al 12-10, poi le padrone di casa iniziano ad allungare il passo (16-11, 21-14) e chiudono senza affanni sul 25-16.
Nella seconda frazione di gioco l’Accademia commette qualche errore di troppo ma sul 13-14 trova un break di 5-0 che le spiana la strada (18-14, 23-17) fino al comodo 25-20 finale.
Nel 3^ set l’Accademia rompe gli indugi ben presto e dallo 0-2 iniziale vola subito sul 10-2. Nola prova a rientrare sul 9-12 ma sono le ragazze di Vittorio Ruscello ad allungare nuovamente (16-10, 21-13) fino al 24-15. A nulla serve la fiammata d’orgoglio delle ospiti che annullano tre palle match prima di soccombere sul 25-18.
Per l’Accademia una buona gara, anche se con qualche errore di troppo rispetto al solito, ma i 3 punti sono pesanti e chiudono nel migliore dei modi il girone di andata.
Sabato prossimo il campionato osserverà un turno di riposo per riprendere sabato 4 febbraio quando l’Accademia ospiterà la Tramontina di Cava dei Tirreni con il chiaro intento di vendicare la inopinata sconfitta dell’andata.

Accademia Volley
Nola Città dei Gigli
3-0
25-16
25-20
25-18
Accademia Volley:
Fidora 5, Ferrone 13, Principe 12, Colella 4, De Cristofaro 11, Iadarola 10, Lepore n.e., Cona n.e., Tufo n.e., Tretola n.e., De Luca n.e., Napolitano n.e., Saccomanno L, All.: Ruscello V.
Nola Città dei Gigli:
Irollo, Angelillo 8, Bernardi 3, De Giorgio 4, Rinaldi 7, De Martino 6, Tafuro (L), Napolitano M. (L), De Santis 2, Strigaro. N.E.: Trinchese, Caccavale e Rocco. All.: Pasciari G.
Arbitri:
Feo P. (Avellino) e Mancuso A. (Salerno)
Battute:
Aces: Accademia 3, Nola Città dei Gigli 1.
Errori: Accademia 5, Nola Città dei Gigli 6.
Punti:
Accademia 55, Nola Città dei Gigli 30.
Errori:
Accademia 24, Nola Città dei Gigli 20.
CONDIVIDI