Volare Benevento sconfitta con onore dal Volley Project Pontecagnano

11

Volare Benevento sconfitta con onore dal Volley Project Pontecagnano
Volare BeneventoCi sono partite in cui il risultato è bugiardo o comunque non dà merito a quanto si è visto in campo. E’quello che è accaduto nella gara tra Volley Project Pontecagnano e Volare Benevento, valida per il campionato di Serie C di pallavolo femminile. Le giallorosse sannite hanno perso per 3-0, ma hanno disputato un’ottima gara, tra le migliori lontano dalle mura amiche, contro comunque la quarta forza del torneo e tra le candidate per l’accesso ai play-off. Qualche ingenuità di troppo, qualche svista arbitrale che poteva essere evitata e che ha portato nelle ragazze un po’ di deconcentrazione non hanno consentito che si potesse portare a casa qualche cosa in più, casomai quel punto che il tecnico Antonio Poccetti avrebbe voluto.

Volare BeneventoResta, come detto, la prestazione che fa ben sperare per il futuro anche se i giochi non sono assolutamente conclusi perché sono ancora nove le giornate da disputare. L’importante sarà trovarsi pronti in tutte le partite che mancano per cercare di strappare punti a tutti gli avversari e chiudere, una volta per tutte, la pratica salvezza. Venendo alla partita, la Volare Benevento è scesa in campo con Martina Pisano e Madona Ulaj schiacciatrici, Alessia Losco opposto, Letizia Russo e Teresa Negrone centrali, Roberta Mercurio palleggiatrice e Lara D’Ambrosio libero. A disposizione di mister Poccetti la giovane palleggiatrice, alla sua prima convocazione con la compagine di C, Angela Martino, classe 2000.

Volare BeneventoDi contro nel Pontecagnano, mister Roberto Corbo, già privo di Candida Viscito, che è passata da qualche mese all’Accademia Volley, ha dovuto fare a meno anche di Maria Erra. In campo, però, le sorelle Salpietro, il capitano Dina e la schiacciatrice Debora, nonché la palleggiatrice Letizia Memoli e la schiacciatrice Nicoletta Favali. Il primo set ha visto una partenza sprint delle giallorosse ospiti che si sono portate rapidamente sullo 0-5 e, quindi, sul 7-13. Da qui, è iniziato il recupero delle padrone di casa che hanno raggiunto il 10-16 e poi, con un parziale di 6-0, il 16-16.

Volare BeneventoUn recupero, come detto, su cui hanno inciso anche alcune decisioni arbitrali apparse dubbie che hanno avuto, però, nelle ragazze sannite, il merito di far perdere quella tranquillità e scioltezza con cui si erano approcciate alla partita. Sul 20-20 c’è stato, da parte delle locali, l’allungo decisivo che ha portato il punteggio prima sul 23-21 e poi sul 25-22. Nonostante tutto, però, le giallorosse di mister Poccetti non si sono arrese e, nel secondo set, hanno lottato con grinta ed ardore su ogni pallone tenendo testa alle salernitane tanto che un sostanziale equilibrio c’è stato fino al 20-20.

Volare BeneventoCome nel primo anche nel secondo gioco, qualche decisione dubbia del direttore di gara non ha permesso di chiudere al meglio il parziale che è stato portato a casa da capitan Salpietro e compagne sul 25-23. Che la Volare Benevento fosse in forma lo si è visto anche nel terzo set. Nonostante la difficile situazione in cui sono trovate ed un parziale di 6-0 abbia permesso alle locali di giungere sul 12-6, capitan Negrone e le altre non hanno mollato facilmente. Spinte dagli attacchi di Ulaj e Pisano hanno tenuto testa e rintuzzato gli attacchi delle salernitane, giungendo sul 20-15. Le sannite, però, non sono state in grado di ribaltare il punteggio ed il Pontecagnano ha chiuso sul 25-20.

Soddisfatto, nonostante il risultato negativo, mister Poccetti il quale ha voluto sottolineare la buona prova offerta della sue atlete, lo spirito combattivo che hanno messo in campo e l’impegno profuso: “E’ questa la strada giusta da seguire, non dobbiamo mollare di un centimetro, dobbiamo essere sempre sul pezzo e lottare su ogni pallone. Dobbiamo onorare ogni partita, portando a casa quanti più punti possibile per salvarci e casomai riuscire ad attestarci in posizioni di classifica migliori di quella che oggi occupiamo”.