Vitiello: “Non vedo l’ora di dare il mio contributo alla squadra”

52

vitielloL’infortunio è ormai alle spalle. Leandro Vitiello torna in conferenza stampa per esprimere le sue considerazioni sull’attuale momento del Benevento. Il centrale di centrocampo ha voglia di dire la sua nel rush finale di stagione, anche se necessita di qualche altra settimana di lavoro prima di tornare nel pieno della forma:

“Respirare l’aria del campo non fa mai male. Fisicamente sto bene, devo fare una ripresa graduale, riprendere confidenza con la palla e incrementare il lavoro in maniera graduale. L’episodio della mia maglia mostrata dai compagni? E’ stato un gesto che ho apprezzato tantissimo. In questi mesi ho cercato di dare una mano al di fuori del campo su aspetti che non sono da meno. Spero di rimettermi a posto il prima possibile per dare il mio contributo alla squadra”.

Rendimento squadra – “Ho seguito la squadra attraverso sportube. Sono stato sempre a contatto con i ragazzi quindi ho vissuto il tutto da vicino. Sicuramente abbiamo espresso un buon calcio, la nostra è una grande squadra. L’impronta del mister si vede soprattutto per la mentalità. Speriamo di mantenerla fino alla fine. Le differenze con Brini? Con Auteri si lavora con maggiore intensità e agonismo”.

Campionato – “Non ci sono graduatorie perché siamo tutte lì. Tocca vedere chi nel rush finale riuscirà a mantenere la giusta concentrazione, sperando che ci possano ridare il punto di penalizzazione. Mancano tredici partite e ognuna di esse è una finale. Ora tocca stare sul pezzo fino alla fine”.

Rescissione – “In estate sono stato uno dei primi chiamati per la rescissione. Quando si è sistemata la questione societaria sono stato richiamato e mi ha fatto immenso piacere perché ci tengo molto a giocare nel Benevento”.