Una Virtus Benevento travolgente manda al tappeto il Sant’Angelo

134

virtus-benevento-santangelo-a-cupolo-72BENEVENTO – Inizia con il piede giusto l’avventura della Virtus Benevento nel campionato di Seconda Categoria. Dopo aver ottenuto la promozione nella passata stagione, la compagine di Gino Miele impatta nel migliore dei modi al nuovo torneo rifilando un poker di reti al Sant’Angelo a Cupolo. I giallorossi realizzano due gol per tempo, brindando di fatto ai loro primi tre punti. Ad aprire le danze è Di Grazia, autore di una doppietta che spiana la strada alla Virtus Benevento. L’ex Forza e Coraggio si presenta nel migliore dei modi alla sua nuova squadra, dove è approdato in estate dopo l’esperienza col San Giovanni. Nella ripresa salgono invece in cattedra i veterani. Un colpo di testa di Ingaldi e un guizzo dell’eterno Impronta archiviano definitivamente la contesa. Vani gli assalti finali del Sant’Angelo a Cupolo. L’undici di Errico non riesce nell’intento di realizzare per lo meno il gol della bandiera, ritrovandosi costretto a incassare un ko pesante che servirà da monito per il proseguo dell’annata.

VIRTUS BENEVENTO-SANT’ANGELO A CUPOLO 4-0
VIRTUS BENEVENTO: Marinazzo, Castiello, Iazzetti, Ingalgi, Fiscante, Collarile, Dimonti, Russo, Ferraro, Di Grazia, Impronta. A disp.: D’Andrea, Greco, Fragnito, Archidiacono, Romano, Mesisca, Giorgione. All.: Miele
SANT’ANGELO A CUPOLO: Marinazzo, Pengue, Caggiano, Barbato, Ruotolo, Errico, Di Pierro, Fiore, Lepore G., Patrone, Silvestri. A disp.: Pastore, D’Arienzo, Lepore C., Bernardi, Vetrone, Ucci, De Pierro. All.: Errico
ARBITRO: Iandolo di Ariano Irpino
MARCATORI: 6’pt e 27’pt Di Grazia, 3’st Ingaldi, 38’st Impronta

Guarda la fotogallery della partita

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.