Virtus-Sant’Angelo: la sfida in famiglia sorride a Vincenzo

274

Fratelli MarinazzoChissà cosa avranno pensato quando hanno letto il calendario di Seconda Categoria. Partita di esordio e subito contro, separati per novanta minuti per difendere i colori delle rispettive squadre. La sfida tra Virtus Benevento e Sant’Angelo a Cupolo ha riservato un mix di emozioni ai fratelli Marinazzo. Entrambi portieri ma uno, Vincenzo, a difesa della porta della formazione di Gino Miele, e l’altro, Ivan, tra i pali di quella di Marcello Errico. Si sono guardati da lontano, separati da una distesa verde che ha finito col sorridere al numero uno giallorosso. Mentre Ivan si è dovuto arrendere per ben quattro volte, Vincenzo si è preso i tre punti ed è riuscito a mantenere la propria porta inviolata nel giorno dell’esordio con la Virtus Benevento. A fine partita i due si sono cercati, un abbraccio e insieme sono rientrati spogliatoi. Un gesto naturale, ma il vincitore avrà per caso infierito sullo sconfitto? Del resto è questo il bello di un calcio che riesce ancora a regalare piccole emozioni.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.