La Virtus Benevento riparte, al “Mellusi” cade il Gianni Loia

44

BENEVENTO – Si lascia alle spalle gli ultimi passi falsi la Virtus Benevento. La formazione di Gino Miele riassapora il gusto dei tre punti e lo fa superando al “Mellusi” il Gianni Loia.

Virtus Benevento-Gianni Loia (84)La sfida si sblocca a metà della prima frazione, quando Di Grazia trova il varco giusto per battere Del Grosso. Nella ripresa i padroni di casa reclamano per un calcio di rigore non concesso dal direttore di gara e poco dopo trovano il discusso gol del raddoppio. Del Grosso esce dalla propria area per anticipare Di Grazia, la sfera termina sui piedi di Collarile, conclusione a botta sicura, traversa e rimbalzo apparentemente in campo. Per l’arbitro invece la sfera ha varcato la linea bianca e allora i giallorossi si ritrovano sopra di due reti. Il Gianni Loia accusa il colpo, spreca qualche buona occasione per rimettersi in carreggiata e all’ultimo assalto trova almeno il gol della bandiera con il rigore trasformato da Mastrocinque.

VIRTUS BENEVENTO: D’Andrea, Ingaldi, Castiello, Iazzetti, Ferraro, Dimonti, Collarile, Russo, Fiscante, Impronta, Di Grazia. A disp.: Garzarella, De Rosa, Lepore, Fragnito, Giorgione, Tedino, Mesisca. All.: Miele

GIANNI LOIA: Del Grosso, Tontoli, Saudella A., Papa, Saudella R., Caporaso, Polvere, De Maria, Cesare, Mastrocinque, Zotti. A disp.: Bruno, Vetrone, Caporaso, Caivanese. All.: Cesare

ARBITRO: Francesco Pagliarulo di Ariano Irpino

MARCATORI: 20’pt Di Grazia, 33’st Collarile, 49’st Mastrocinque (rig.)

Guarda la foto gallery della partita

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.