Vigorito: Questa di Benevento è una sfida impossibile, bisogna essere responsabili

755

beneventoIeri sera, dopo Benevento Spal finita 1-2 per gli ospiti, il mister Roberto De Zerbi aveva detto in conferenza stampa che il giorno in cui avrebbe detto ai suoi calciatori che erano ormai retrocessi, si sarebbe certamente dimesso dalla carica di allenatore del Benevento perché lui non ne fa una questione di soldi, d’altronde era quello che aveva già fatto a Palermo l’anno scorso col presidente Zamparini.

Sempre nel post partita, il presidente Oreste Vigorito, ai microfoni di Sky Sport, ha appoggiato la linea di De Zerbi, queste sono state le sue dichiarazioni.

benevento

Il nostro allenatore non poteva rispondere diversamente: non aveva visto o non aveva recepito che dire “Siamo retrocessi” era sgravarsi di responsabilità. Lui è un ragazzo che ha un grande orgoglio e certamente farà di tutto fino alla fine perché questa squadra concluda in maniera dignitosa un campionato che ha cominciato come un sogno e che piano piano si sta trasformando in un incubo. Io non credo che bisogna dire a dei professionisti “Non abbiamo più nulla da perdere, giocate!” io credo che bisogna dire “Abbiamo perso tutto? Non perdiamo anche l’onore e la dignità”.

Non si possono togliere le responsabilità quando si hanno dei ruoli importanti, non si può non essere responsabili quando si fanno piangere i bambini sugli spalti, non si può non essere responsabili quando si firmano contratti con centinaia di migliaia di euro, bisogna essere responsabili.

beneventoSe poi uno non sopporta il peso, la porta è aperta, abbiamo cominciato in 26 finiremo in 18, ma dire ai mie calciatori “Alleggeritevi da responsabilità” mi creda, è un premio che proprio non gli voglio dare, se devo fare il calvario facciamocelo assieme, io e i due ladroni.

Io penso che i calciatori si dividano in calciatori che amano le sfide e questa è una sfida impossibile, se proprio non dovessimo rimanere in serie A non è che poi è una tragedia nazionale, non c’eravamo prima, non ci saremo dopo. Quello che certamente faremo è prendere dei calciatori che vengano qui non dicendomi “Se andate in B, io me ne vado”, quelli non verranno.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.