Da Vicenza: “Torrente azzera il Benevento, e il Vigorito non è Anfield…”

325

Ci va giù pesante con i paralleli storici, il Giornale di Vicenza. Il quotidiano veneto, nella sua edizione odierna, dedica l’editoriale all’impresa della squadra biancorossa capace di strappare un punto al Benevento di Baroni. Nell’articolo a firma di Giancarlo Tomiozzo, ampio risalto allo zero a zero maturato al Vigorito che viene collegato ad un’altra grande notte vissuta da Torrente nelle vesti di calciatore del Genoa: la vittoria ad Anfield contro il Liverpool del 18 marzo 1992. “Torrente evidentemente due conti li ha fatti – si legge nell’articolo -; Il “Vigorito” di Benevento non è Anfield. Gli Stregoni di Baroni non sono il Liverpool. E il Vicenza non è il GenoaMorale? Il nuovo tecnico biancorosso è un pragmatico. È qui da pochi giorni, magari non ha ancora associato tutti i nomi a tutte le facce. Meglio cambiare il meno possibile. E lottiamo, lottiamo, lottiamo. Come faceva lui in campo. Con quel sudore che evidentemente gli era valso la stima di maestri quali Bagnoli, Scoglio, Simoni e tanti altri”. 

Valutazioni – Nelle pagelle riservate al Vicenza, all’allenatore viene attribuito il voto più alto insieme a quello di Gucher (7 ad entrambi). Giudicata invece pienamente insufficiente la prestazione dell’arbitro Baroni, “punito” con un 5 e il seguente giudizio: “Molto british, ma in tutta onestà almeno  uno dei due tocchi di mano in area del Vicenza avrebbe meritato la massima punizione. Visto dalla tribuna. Dal campo, si sa, è un’altra cosa”.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...