Verona Benevento gara degli ex: uno in panchina e l’altro purtroppo a casa…

62

 

beneventoTra poche ore il Benevento affronterà l’Hellas Verona nel “Monday Night” della serie A, ultimo posticipo dell’8a giornata. Trasferta difficile per i giallorossi in cerca dei primi punti nella massima serie, ma gara altrettanto difficile per i padroni di casa che conoscono molto bene il Benevento per essersi affrontati l’anno scorso nel campionato cadetto: due partite molto combattute sia all’andata che al ritorno. Nella prima al Ciro Vigorito, complice una espulsione (sacrosanta) di Caracciolo dopo pochi minuti, il Benevento ebbe gioco facile per portarsi quasi subito sul 2-0, ma gli scaligeri nonostante l’inferiorità numerica battagliarono fino alla fine senza mai arrendersi.

Nella partita di ritorno al Bentegodi, il Benevento trascinato da Fabio Lucioni (che oggi assisterà dalla tribuna alla gara di stasera), si portò in vantaggio proprio con un gol del capitano, ma nei minuti finali fu una ingenuità di Lorenzo Venuti a regalare un rigore agli scaligeri, rigore che poi Romulo (in assenza di Pazzini espulso nella ripresa) andò a calciare e a segnare per il 2-2 finale.

benevento
D’Alessandro

A infervorare la scena di stasera purtroppo non ci sarà l’ex della partita, ovvero Marco D’Alessandro che giocò nel Verona nella stagione 2011-12, e che ora fa parte della rosa dei sanniti. L’esterno offensivo romano non è riuscito nell’impresa di recuperare da quel fastidio che lo ha fermato dopo la grande prestazione offerta in casa contro l’Inter quando mise alle strette la difesa nerazzurra andando anche a segnare il primo gol casalingo del Benevento in serie A, e cogliendo anche un palo che sarebbe valso il pareggio.

Per cercare quindi di conquistare questa vittoria, ci penserà un altro importante ex della partita, ma dalla panchina con i suoi dettami e con le sue urla: stiamo parlando del mister Marco Baroni che da giocatore, nel biennio 1996-98 giocò come difensore nelle fila dell’Hellas, per poi ritornare prima l’anno scorso in B, e ora in A col suo Benevento.
La società ha confermato piena fiducia al tecnico fiorentino, nonostante le continue voci di un suo esonero per la striscia negativa di 7 sconfitte su 7 partite, ed ora spetta a Baroni il compito di dover portare alla vittoria i suoi giocatori, proprio ora che le cose in coda alla classifica si sono complicate a causa della vittoria per 3-2 del Genoa in quel di Cagliari, rendendo quindi di fatto necessari i 3 punti in quel di Verona per non vedere andare in fuga le squadre davanti ai giallorossi.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.