Una gioia dilagante: sono tutti ubriachi di Strega

La vittoria di Monopoli fa crescere ulteriormente l'entusiasmo. E ora sotto con il Matera

478

Mazzeo esultaLa sesta vittoria nelle ultime sette partite lancia il Benevento in vetta alla classifica come mai lo era stato in questo campionato. Tre punti di vantaggio sul Lecce, quattro sul Foggia (che diventano cinque per i confronti diretti) e sul Cosenza, addirittura cinque sulla Casertana. Divari che stanno facendo letteralmente impazzire il popolo giallorosso, scatenato nella realtà quotidiana così come in quella virtuale. Dove non arriva il supporto fisico, infatti, giunge il calore telematico.

mariani
Mariani pazzo di gioia sul suo profilo Facebook

I cinquecento di Monopoli sono stati fantastici dal primo al novantesimo, ma dietro di loro c’era un’intera tifoseria a supportare i colori giallorossi. Al fischio finale Pedro Mariani non ha resistito alla tentazione di scattare un selfie-sfottò con berretto e maglia giallorossa ricordando che anche lui in passato ha giocato nel Benevento (alias “Cerignola”, per gli amanti del genere). Lo stesso ha fatto Marco Paoloni, che proprio pochi giorni fa ci confessò che il calcio ormai non lo segue più, ma quando vede i colori giallorossi impazzisce. Ieri ha chiesto costantemente aggiornamenti durante la trasferta. Era il suo compleanno e la Strega gli ha fatto gli auguri più belli.

Ma sono tantissimi gli altri giallorossi, ex calciatori e non, che stanno tenendo il fiato sospeso e si stanno innamorando nel veder giocare questa squadra. I commenti su De Falco e Mazzeo si sprecano, ma trovare un anello debole al momento è difficile per tutti. L’atmosfera è carica ed elettrizzante, ma priva di pressioni dannose e ricca di fiducia nel lavoro di un gruppo che sta facendo impazzire davvero tutti. L’ultimo episodio ha visto protagonista Antonio Legorano che durante il viaggio di ritorno ha incrociato la squadra in Autogrill insieme ad altri numerosi tifosi e si è offerto di aiutare il barista a fare il caffè per tutti. Un gesto all’apparenza minimo ma che testimonia il grande entusiasmo che si è venuto a creare nelle ultime settimane. E sabato sera tutti al Vigorito. Perchè sabato, per chi ancora non lo sapesse, “Ioc’ u B’nvient'”.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...