Un grido d’allarme si alza da Vercelli: “Babbo Natale ha rapito la Pro”

54

16734991_10208116283806149_553638825_oSingolare, ironica e – perché no – veritiera. L’ipotesi lanciata da Franco Cottini, collega vercellese de “La Stampa”, potrebbe non essere poi così lontana dalla realtà: “Babbo Natale ha rapito la Pro Vercelli”, scrive sulle colonne del quotidiano piemontese. E tra gli indiziati, per non farsi mancare nulla, la firma del quotidiano di Torino cita anche la Befana. Il motivo? Facile intuirlo. La squadra di Moreno Longo dopo la sosta natalizia non si è più ritrovata; il pari esterno di Cittadella rappresenta l’unico risultato positivo di un poker di confronti da incubo. In questo arco di tempo sono arrivate le sconfitte interne contro Spezia e Trapani, oltre al ko di ieri con l’Ascoli. E come se non bastasse, anche l’infermeria, gli squalificati, l’influenza, hanno fatto il loro privando Moreno Longo di diversi elementi preziosi come Altobelli, La Mantia e Provedel. Ieri l’allenatore dei bianchi ha festeggiato il compleanno nella maniera più amara tra quelle possibili in un San Valentino buio dal punto di vista puramente calcistico. “Non possiamo permetterci di pensare troppo oltre” – ha dichiarato l’allenatore dopo la batosta al Del Duca – “L’imperativo è pensare partita per partita, e dunque, per ora, al Benevento”. Ad attuare il rapimento sarà stato anche Babbo Natale, aiutato magari dalla Befana. La cosa certa è che la Strega non ha alcuna intenzione di pagare loro il dovuto riscatto per liberare la Pro.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...