E’ un Benevento supersonico: Carpi annientato al Vigorito

104

ceravolo-in-azioneApplausi a scena aperta. Il miglior Benevento della stagione piega il Carpi con un passivo pesantissimo, lo allontana in classifica e ricomincia a sognare i vertici della graduatoria. le distanze dal Frosinone e dal secondo posto occupato dai ciociari si riducono nuovamente a due punti, ma notizie comunque confortanti in tal senso arrivano anche da Vicenza – dove la Spal ha pareggiato 1-1, ma solo al 96′ – e da Terni – con la Ternana vittoriosa sul Cittadella. In un colpo solo, dunque, gli uomini di Baroni scavalcano sì i veneti, ma si portano a -1 dagli estensi, che avevano provato a scappare via una settimana fa trionfando nello scontro diretto. E’ un Benevento stellare quello che annienta la tattica difensiva del Carpi, schierato con un ermetico 5-3-1-1 iniziale da Castori e costretto ad alzare bandiera bianca già nel primo tempo a causa della doppietta di Ceravolo che è solo la punta dell’iceberg formato dalle occasioni da gol create dalla squadra di Baroni. La Strega, nel secondo tempo, ha fatto se possibile ancora meglio, chiudendo la pratica con una magia di Falco e sfiorando il poker in almeno altre tre circostanze senza rischiare poi così tanto (si contano soli due veri interventi per Cragno). La marcia prosegue, con chiaro avvertimento al Verona, domani impegnato con la Salernitana e prossimo avversario proprio di Lucioni e compagni.

Benevento (4-2-3-1): Cragno; Venuti, Camporese, Lucioni, Pezzi; Chibsah, Del Pinto; Ciciretti, Falco (38’st Gyamfi), Cissé; Ceravolo (20’st Eramo (30’st Lopez)). A disp. Gori, Melara, Pajac, Bagadur, Gyamfi, Brignola, Donnarumma. All. Marco Baroni

Carpi (5-3-1-1); Belec; Letizia, Poli (25’st Beretta), Romagnoli, Sabbione, Struna; Bifulco, Crimi (1’st Fedato), Bianco (30’st Mbaye); Lollo; Lasagna. A disp. Montipò, Petkovic, Jawo, Mezzoni, Lasicki, Forte. All. Fabrizio Castori.

Arbitro: Aureliano di Bologna

Assistenti: Soricaro di Barletta e D’Apice di Parma

IV Ufficiale: Strippoli di Bari

Ammoniti: 14’pt Camporese (B), 16’pt Belec (C), 7’st Del Pinto (B), 25’st Letizia (C)

Reti: 16’pt rig. Ceravolo (B), 45’pt Ceravolo (B), 27’st Falco (B)

 

PRIMO TEMPO
17′ GOL BENEVENTO Rigore per i giallorossi. Falco serve Ceravolo in profondità, l’attaccante entra in area e viene travolto da Belec. Rigore e cartellino giallo per il portiere biancorosso. Dal dischetto va proprio Ceravolo che non sbaglia.
20′ Giallorossi vicini al raddoppio. Azione di contropiede sull’asse Ceravolo-falco, la palla arriva a quest’ultimo dopo un rimpallo, ma la conclusione dal limite si perde a lato di pochissimo.
32′ Altra clamorosa occasione per il raddoppio giallorosso. Ciciretti tutto solo davanti a Belec si fa ipnotizzare dal portiere ospite che blocca in due tempi.
45′ RADDOPPIO DEL BENEVENTO! Grande azione dei giallorossi che entrano in porta col pallone. Ciciretti va in velocità sulla destra, entra in area e serve Ceravolo al centro. La Belva deve solo spingerla dentro per la doppietta personale e l’ottavo centro in campionato

SECONDO TEMPO
5′ Il Benevento prosegue nel suo dominio. Stavolta è Cissè ad andare vicinissimo al gol con un destro a girare dal limite, palla fuori di un soffio alla sinistra di Belec.
9′ Ancora un’occasione per i giallorossi. Cross di Ciciretti dalla destra, respinta corta di Belec e palla che circola nei pressi dell’area piccola. Né Ceravolo né Cissè riescono però a ribadirla in rete.
13′ Numero di Falco sulla trequarti, scarico per Ciciretti sulla destra e conclusione alta sul fondo. E’ un grande Benevento.
16′ Prima vera occasione da gol per il Carpi, ma Cragno si fa trovare pronto. Cross di Lasagna per Struna che si inserisce bene e calcia a colpo sicuro. Il portiere giallorosso respinge con i piedi e poi blocca sfruttando un rimpallo favorevole.
21′ Aumenta la pressione il Carpi che va vicino al 2-1 con Bifulco che sul secondo palo non riesce a sfruttare un cross di Bifulco dalla sinistra.
23′ Ciciretti tenta il sinistro a girare, palla alta sul fondo.
27′ Il Benevento cala il tris! Straordinaria giocata di Falco che entra in area dal settore destro e beffa Belec sul primo palo.
29′ Sinistro da fuori di Ciciretti, palla che sibila il palo alla destra di Belec e va sul fondo.
33′ Belec si oppone a Cissè che va vicinissimo al poker su assist di Venuti. Ottima la spaccata, ma il portiere dice no.
36′ Lasagna va via nel settore centrale e riesce a presentarsi davanti a Cragno, ma il numero 1 giallorosso è abile a sbarrargli la strada.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...