Ultimi verdetti in Prima Categoria a novanta minuti dal termine

68

Novanta minuti. Gli ultimi della stagione regolamentare. Dopo ci sarà spazio solo per play off e play out, per provare a raggiungere un sogno o salvare il salvabile dopo un anno complicato. La Prima Categoria, ultimo campionato ancora in corso insieme al girone B di Terza Categoria, si appresta dunque a chiudere i battenti.

PLAY OFF – Detto e risaputo della promozione della Forza e Coraggio e della retrocessione del Dugenta, per quanto riguarda i play off restano da definire solo gli accoppiamenti. Saranno Durazzano, Real San Nicola, Paolisi 2000 e Atletico Acquaviva, in rigoroso ordine di classifica, a giocarsi la possibilità di salire in Promozione.

Mignone e PisaniLa compagine di Razzano occupa attualmente la seconda posizione e punta a difenderla nell’ultima giornata per presentarsi ai play off da favorita. Il calendario, però, propone lo scontro diretto esterno con l’Atletico Acquaviva, intenzionato a migliorare la quinta piazza che vorrebbe dire giocare sempre in trasferta e con l’obbligo di vincere.

In mezzo Real San Nicola e Paolisi 2000. I rossoblu chiuderanno l’annata al “Mellusi” contro la Forza e Coraggio. Dopo aver vinto il campionato, la capolista ha dimostrato di non essere appagata ottenendo sul campo quattro punti, al di là dello spiacevole episodio col Durazzano. Sarà partita vera per i ragazzi di Puzio che rischiano il sorpasso da parte di quelli di Biondin, la cui trasferta contro un appagato  Teano appare indubbiamente l’impegno più agevole di giornata.

PLAY OUT – Il punto interrogativo riguarda il recupero tra Real Campoli e Foglianise che si disputerà presumibilmente mercoledì 25 maggio e che avrà un peso specifico notevole. La compagine passata da poco nelle mani di Zollo, insieme al San Nicola, è già certa di dove passare attraverso gli spareggi per salvare la categoria. Bisognerà però fare attenzione a non chiudere al penultimo posto, con il concreto rischio di avere più di nove lunghezze dalla quintultima. Da questo punto di vista nessun problema per il Foglianise che dovrà vedersela col Dugenta, mentre i casertani si giocheranno molto, se non tutto, nello scontro diretto col Puglianello (sfida che mette al sicuro Vitulano e Rinascita Sannicolese).

Play out attraverso i quali dovrà passare anche lo Sporting Pietrelcina, nonostante la possibilità di scavalcare il Real Campoli nel faccia a faccia in programma nella prossima e ultima giornata. Giocare in casa e con due risultati su tre, tuttavia, sarebbe un bel vantaggio per la compagine di Mino Forgione.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.