Ultima giornata in Prima Categoria: play off e play out da decidere

72

Si appresta a chiudere i battenti la Prima Categoria, anche se la chiusura ufficiale ci sarà con la disputa del recupero tra Real Campoli e Foglianise, gara che condizionerà la corsa alla salvezza e ai play out.

Questo fine settimana, intanto, la Federazione ha deciso di dividere le gare tra sabato e domenica pomeriggio. Domani, in pratica, scenderanno in campo le squadre in lotta per la salvezza, mentre con ventiquattro ore di ritardo saranno impegnate le compagini interessate a ottenere il miglior piazzamento possibile in ottica play off.

SABATO – Due le gare maggiormente significative: Sp. PietrelcinaReal Campoli e San NicolaPuglianello. La formazione di Mino Forgione è già certa di dover disputare i play out, ma un risultato positivo gli darebbe la certezza di giocarsi la permanenza in categoria tra le mura amiche e con due risultati su tre a proprio favore. L’undici di Esposito, tuttavia, dovrà puntare a non perdere per ambire a una salvezza diretta da suggellare poi contro il Foglianise, impegnato in un match agevole col Dugenta.

Real San Nicola-Real CampoliPosta in palio elevata anche in terra casertana. Il San Nicola rischia infatti di retrocedere direttamente in caso di sconfitta, senza avere neanche la possibilità di giocarsi il tutto per tutto nei play out. I ragazzi di Riccardi, di contro, si salverebbero con i tre punti oppure vedrebbero salirebbe vertiginosamente la percentuale di dover ricorrere agli spareggi, in ogni caso al “San Giacomo”, per evitare la caduta in Seconda.

Le altre due partite in programma, detto del Foglianise, non hanno granché da offrire. Il Vitulano è ormai salvo per gli scontri diretti in programma e potrà giocare senza assilli contro il San Marco Evangelista, così come Rinascita Sannicolese Polisportiva Volturno, certe di militare ancora in Prima Categoria il prossimo anno.

DOMENICA – Definite le partecipanti play off, restano da decidere gli accoppiamenti in base alla classifica finale. Il Durazzano mira a confermarsi al secondo posto, ma domenica sarà atteso dalla trasferta in casa dell’Atletico Acquaviva. I casertani sono attualmente quinti e puntano a migliorare il proprio piazzamento per non presentarsi agli spareggi con tutti gli svantaggi del caso.

Nel mezzo Real San Nicola e Paolisi 2000. I ragazzi di Puzio sognano ancora il secondo posto, distante una sola lunghezza, e per ottenerlo sono pronti a violare per la prima volta il “Mellusi” in questa stagione. La Forza e Coraggio ha infatti perso solo a tavolino sul proprio campo, senza mai lasciare i tre punti agli avversari nell’arco dei novanta minuti. Conteranno le motivazioni e bisognerà valutare quante ne avranno i giallorossi dopo aver vinto il campionato. Più agevole il compito del Paolisi 2000, atteso dal match esterno con il Teano. Bianco e compagni non hanno nulla da chiedere alla stagione e questo potrebbe favorire i caudini che potrebbero chiudere al massimo in terza posizione visti gli scontri diretti a sfavore col Durazzano.

Il quadro completo della 30^ giornata

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.