Strega: dal Giudice Sportivo nessuna insidia, attenzione all’infermeria

130

Ritrovato un pizzico di ottimismo dopo i risultati odierni in serie B, il Benevento si proietta verso l’impegno casalingo di sabato prossimo contro il Trapani. Obbligatorio ritrovare i tre punti per la Strega dopo cinque giornate di campionato avare di soddisfazioni, capaci di portare in dote appena due punti, tra l’altro ottenuti proprio tra le mura del “Ciro Vigorito“.

Marco Baroni è già certo di non dover fare i conti con eventuali squalifiche. Ceravolo e Cissè, unici due giallorossi in diffida, hanno evitato al “Curi” il cartellino giallo che li avrebbe estromessi a priori dal match con la formazione di Calori. In Umbria sono finiti sul taccuino del direttore di gara i soli Lucioni e Gyamfi, i due difensori non corrono rischi e saranno regolarmente a disposizione del tecnico.

Disponibilità che si spera di ottenere anche dagli assenti nell’anticipo di venerdì sera. L’attenzione generale, infatti, si sposterà sull’infermeria. Andranno valutate le condizioni di Padella, Lopez e Bagadur, tutti costretti a dare forfait contro il Grifone. Certe le assenze di Puscas e Cragno, il portiere tra l’altro avrebbe ugualmente saltato il confronto con il Trapani per rispondere alla convocazione di Di Biagio nell’Under21.

In casa siciliana, intanto, il morale è alle stelle dopo il netto e roboante successo ai danni del Bari. I granata stanno provando a compiere un vero e proprio miracolo e sabato arriveranno nel Sannio con l’intenzione di centrare un’altra impresa. Calori, come il collega giallorosso, non dovrà fare i conti con il Giudice Sportivo. Canotto e Coronado, i due diffidati nelle fila del Trapani, non sono stati ammoniti  contro i pugliesi, cosa non riuscita invece a Jallow e Pagliarulo ma entrambi non incorreranno in eventuali stop.