Stirpe: «Frosinone, nulla è perduto. A Benevento perso per un solo motivo»

2020

La sconfitta di Benevento? Un incidente di percorso secondo il presidente del Frosinone, Maurizio Stirpe. Il numero uno ciociaro ha parlato alla Gazzetta dello Sport, dicendosi fiducioso sul futuro del proprio club, atteso dall’ultimo impegno di campionato con la Pro Vercelli. Un match che potrebbe regalare la serie A diretta alla formazione di Marino ma in ogni caso Dionisi e compagni si faranno trovare pronti se bisognerà disputare, come sembra, i play off. Del resto, secondo lo stesso Stirpe, a Benevento la sconfitta è maturata solo ed esclusivamente per un fattore.

«Comunque vada il Frosinone ha disputato un ottimo campionato. Però, forse, in certe gare e mi riferisco a quelle contro Entella, Cittadella, Avellino, Ascoli e Benevento, la squadra ha peccato nella gestione dei momenti chiave e la cosa è stata pagata in maniera troppo severa. Ma adesso c’è da pensare all’ultima partita con la Pro Vercelli assolutamente da vincere per sperare fino all’ultimo, aspettando i risultati dagli altri campi, con la consapevolezza che tutti faranno il proprio dovere. Nulla è perduto, insomma, e comunque nella peggiore delle ipotesi avremmo sempre i play off per andare in Serie A. E, in passato, proprio agli spareggi abbiamo guadagnato una delle nostre due promozioni», sono le parole del massimo dirigente ciociaro, «non va dimenticato che ad Ascoli e a Benevento il Frosinone ha perso punti preziosi negli ultimi secondi, con due gol viziati da evidenti fuorigioco. Non cerchiamo alibi, però, e guardiamo avanti senza paura».

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.