Stadio Vigorito: novità importante per il Benevento!

2580

Dopo la visita di ieri a Benevento, allo stadio Vigorito, da parte di Carlo Longhi, ex fischietto di serie A, moviolista RAI ed ora membro della Commissione Impianti Sportivi della FIGC; oggi è arrivata una prima importante conferma per le sorti dei giallorossi in serie A: il Comune di Benevento ha prorogato di un anno la concessione dello Stadio Ciro Vigorito e dell’adiacente antistadio Carmelo Imbriani al Benevento calcio.

Forse non tutti ne erano a conoscenza, ma la suddetta concessione era in scadenza a settembre 2017, e nel caso in cui non fosse stata prorogata, il Benevento calcio (ovviamente in via ampiamente teorica) avrebbe poi dovuto trasferirsi in un altro impianto sportivo per continuare la propria attività sportiva (difatti alcune voci già parlavano di un possibile trasferimento allo stadio Arechi a Salerno, ma si trattava appunto di voci infondate).

Stadio Ciro Vigorito BeneventoIl presidente Oreste Vigorito, stesso la sera della finale play-off vittoriosa contro il Carpi, ai microfoni di alcuni colleghi aveva difatti dichiarato che la situazione della concessione dello Stadio sarebbe stata una dei primi temi di discussione con il Comune di Benevento per poter poi procedere ai necessari lavori di adeguamento dell’impianto sportivo per la prossima stagione in serie A.

Lavori di adeguamento che quindi, dopo la proroga della concessione avuta quest’oggi, inizieranno tra una settimana, cioè giovedì prossimo, con una commissione mista tra tecnici del Comune e del Benevento Calcio. Ricordiamo infine di quali lavori abbisogna lo stadio: innanzitutto lo stadio dovrebbe avere 20.000 posti a sedere come capienza minima, ma a detta di Carlo Longhi che ha visionato ieri il complesso, è possibile ottenere una deroga anche a 16.000 posti.
Successivamente ci sono da ampliare le panchine (da 16 a 18 posti); mettere i tornelli e i bagni nel settore della curva Nord, che molto probabilmente verrà divisa tra settore ospiti e tifosi di casa; modificare l’area ospitalità nel settore della Tribuna; ampliare i posti in Tribuna stampa per accogliere più operatori dell’informazione che vengano anche da fuori; ampliare la zona dei parcheggi per accogliere più automobili; costruire dei gabbiotti per l’utilizzo della moviola in campo e della Goal Line Technology; vie di fughe dagli spalti; sediolini numerati per ogni spettatore; distanze da rispettare tra terreno di gioco e spalti, e tra terreno di gioco e panchine.

Insomma, una serie di lavori che da qui ad agosto impegneranno la società del Benevento Calcio, ma per il quale i tifosi non hanno nulla da temere, considerando la già comprovata efficienza del patron Vigorito che recentemente ha anche confermato l’acquisto dell’impianto sportivo di via Avellola, che era da anni in disuso e di proprietà della FIGC stessa.
Anche questo campo verrà quindi rimesso a nuovo, per poterlo utilizzare alla stregua dell’impianto sportivo Nicola Ariella in quel di Paduli dove il Benevento negli ultimi anni ha sempre svolto i propri allenamenti.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.