PAGELLE Spezia Benevento 1-1. El Tanque Gaich in gol, nella ripresa pareggia Verde.

182

Spezia Benevento 1-1. Primo pareggio nei confronti ufficiali tra le due squadre. I giallorossi passano in vantaggio a metà della prima frazione con un gol di Gaich (il primo in Italia per lui) su assist di Viola. Il Benevento riesce a restare in vantaggio fino a 20′ dalla fine, quando su uno dei continui assalti spezzini nella ripresa, i padroni di casa riescono a pareggiare con il gol di Verde. Buon primo tempo dei ragazzi di Inzaghi, meno nella ripresa. Ai punti avrebbe meritato però di vincere lo Spezia vicino al gol con due traverse sui colpi di testa di Erlic e Gyasi.

MONTIPO’ 6 – La prima parata importante la fa sul tiro improvviso di Verde verso la fine del primo tempo, rifugiandosi in angolo. Nella ripresa difetta molto nelle uscite, tant’è che lo Spezia coglie due volte la traversa con i colpi di testa di Gyasi ed Erlic. Interviene come può nell’azione del gol del pareggio, ma non ha colpe particolari.

TUIA 6 – Sufficiente la prova del difensore giallorosso, a suo agio come centrale di destra. Interviene a salvare sulla linea nell’azione del gol del pareggio dopo il rimpallo del pallone di Montipo’ sul tocco di Maggiore. Contiene bene chi transita dalle sue parti, e cross pericolosi dalla sinistra avversaria non ne arrivano. Esce per infortunio. [dall’84’ CALDIROLA 6 – Entra in un momento topico della partita e con la sua squadra chiaramente in affanno, ma lui non si lascia influenzare e si piazza sul centrosinistra mostrando sicurezza e personalità con i suoi interventi sia di testa che di piede. Buoni i rilanci dalla difesa.]

glikGLIK 6,5 – Positiva la sua gara per forza fisica e senso della posizione; a volte si affida ad interventi goffi ma efficaci che servono molto ad allentare la pressione avversaria. Gli manca ancora lo spunto sotto la porta avversaria, ma in questo momento non gli si può chiedere di più.

BARBA 6 – Attraversa un buon momento e quando manca (vedi partita contro il Verona) la sua assenza si avverte e come. Solido, sicuro e con quel briciolo di esperienza che non guasta mai.

TELLO 6 – Un mezzo punto in più rispetto ai meriti mostrati sul campo per la circostanza che il campo quest’anno l’ha visto molto raramente, per cui nell’occasione ci si poteva aspettare da lui molte uscite a vuoto. Il voto va soprattutto al buon primo tempo in quanto nella ripresa, vuoi per il pressing avversario, vuoi per un affaticamento dovuto allo scarso minutaggio, cala alquanto aprendo dalla sua parte numerosi varchi per gli attacchi spezzini.

IONITA 6 – Schierato sul centrosinistra nel 352 giallorosso, il suo compito è quello di andare in raddoppio sugli avversari, in aiuto a Barba e Improta. Ci si aspetterebbe sempre qualcosa in più da uno con la sua esperienza, ma come al solito si limita al compitino. [dall’84’ DABO SV]

violaVIOLA 6,5 – E’ suo l’assist per il primo gol in Italia di Gaich, un esterno sinistro rasoterra filtrante per l’argentino. Nel secondo tempo è uno dei pochi a non smarrire la bussola, a giocare con una certa calma e a tentare qualche sortita in avanti. Non ha modo di mettersi maggiormente in luce con qualche piazzato dal limite dell’area o dalla trequarti.

HETEMAJ 6,5 – Ringhia dietro a tutti gli avversari; motorino inesauribile, non tira mai indietro la gamba, ed incute timore e rispetto in chiunque lo affronti di volta in volta. Ancora una volta si dimostra uno dei più positivi della stagione del Benevento.

IMPROTA 6 – Se avesse anche lo spunto nelle aree avversarie, oltre che il tiro in porta, le sue prestazioni sarebbero premiate con voti altissimi, ma si dimostra sempre all’altezza del compito assegnatogli, qualunque sia la posizione impartitagli dall’allenatore. Nella ripresa ha sul piede destro, il suo naturale, la palla per fare qualcosa in più, ma ne escono fuori due tiri sballati con l’esterno.

GaichGAICH 6,5 – Dopo due presenze da subentrante, alla prima da titolare va subito in gol su assist di Viola. Bello il suo movimento in ricezione dell’assist, e soprattutto come evita Ricci in area prima di calciare di sinistro tra palo e portiere. Per il resto della gara, cerca sempre di andare in pressione e di chiudere le linee di passaggio tra i difensori spezzini, ma niente più. [dal 59′ MONCINI 5 – E’ vero che entra in un momento non esaltante per il Benevento, ma non riesce mai nello spunto che ci si aspetta da un attaccante. Da rivedere in altre occasioni a lui più propizie]

CAPRARI 6 – Rimasto a riposo per 90′ contro il Verona, torna titolare apposta per oggi. Non va mai al tiro, però risulta importante per il lavoro che svolge in appoggio ai compagni. Si rivela una zanzara fastidiosa per la retroguardia spezzina.  [dal 76′ SAU 5,5 – Appena entrato prende subito un giallo per fallo su Sena, in verità lo si vede maggiormente nei minuti finali quando sbaglia nel non concludere in porta quando gli si presenta una rara occasione, ma anche in questo frangente dimostra la sua classe quando riesce a girarsi e rimediare all’errore di prima, servendo un pallone invitante per il destro di Improta, che però finisce fuori con una ciabattata]

Il tabellino:
Spezia – Benevento 1-1
Reti: 24′ Gaich (B); 71′ Verde (S)

Spezia (4-3-3): Zoet; Ferrer, Ismajili, Terzi (46′ Erlic), Bastoni (46′ Marchizza); Estevez (64′ Maggiore), Ricci, Sena; Verde (84′ Galabinov), Nzola (58′ Farias), Gyasi.
A disp.: Krapikas; Acampora, Pobega, Chabot, Vignali, Agudelo, Piccoli.
All.: Italiano.

Benevento (3-5-2): Montipo’; Tuia (84′ Caldirola), Glik, Barba; Tello, Ionita (84′ Dabo), Viola, Hetemaj, Improta; Gaich (59′ Moncini), Caprari (76′ Sau).
A disp.: Manfredini, Lucatelli; Lapadula, Foulon, Di Serio, Pastina, Diambo.
All.: Inzaghi.

Arbitro: Sig. Francesco Fourneau della sezione AIA di Roma 1.
Assistenti: Sigg. Stefano Liberti della sezione AIA di Pisa e Luigi Lanotte della sezione AIA di Barletta.
Quarto uomo: Sig. Matteo Gariglio della sezione AIA di Pinerolo.
VAR: Sig. Gianluca Aureliano della sezione AIA di Bologna.
Assistente VAR: Sig. Alessandro Costanzo della sezione AIA di Orvieto.
Ammoniti: 25′ Bastoni (S), 43′ Improta (B); 72′ Barba (B), 78′ Sau (B), 79′ Erlic (S), 90’+1′ Dabo (B)
Espulso: al 73′ Meluso, DS dello Spezia.
Angoli: 3-1 (Pt 1-1)
Recupero: Pt 1′, St 5′.

Le azioni dei gol:

24′ Errore di Terzi, Viola conquista palla sulla destra e di sinistro serve in avanti Gaich, l’attaccante argentino evita Ricci in area e di sinistro calcia sul primo palo con Zoet che non può nulla. 0-1.

71′ Azione confusa in area del Benevento con Maggiore che calcia, Montipò interviene ma avviene un rimpallo sul quale Tuia salva sulla linea ma la palla arriva a Verde che di sinistro insacca il gol del pareggio. 1-1.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.