Quando SPAL – Benevento fu Allegri contro Imbriani

130

Domani pomeriggio allo stadio Paolo Mazza si giocherà SPALBenevento per la quinta volta nella storia di entrambe. Abbiamo visto come nei precedenti tra le due squadre, i giallorossi abbiano perso 2 volte su 4 contro gli estensi fuori casa, ma nei restanti due incontri, quando il Benevento non ha perso in quel di Ferrara, sulle panchine di entrambe le squadre ricordiamo due allenatori importanti sia per quanto riguarda la sola storia giallorossa, sia per quanto riguarda quella ben più ampia del calcio nazionale.

Nel pareggio per 0-0 avvenuto in serie C1 ben 13 anni fa, nella stagione 2004-05, sulla panchina degli estensi sedeva quello che è attualmente l’allenatore dei pluricampioni d’Italia in carica della Juventus: Massimiliano Allegri.
Il tecnico originario di Livorno era alla sua seconda esperienza come allenatore, una carriera iniziata l’anno prima all’Aglianese in serie C2, da lì poi fu un’escalation continua, dopo al SPAL ancora 1 con Grosseto e Sassuolo (promozione storica in serie B) e poi direttamente serie A con il biennio a Cagliari, i quattro al Milan e ora la Juventus dove è al terzo anno.

Invece nell’unico precedente vittorioso giallorosso a Ferrara, la vittoria per 2-0 con doppietta di Altinier nella stagione 2011-12, a sedere sulla panchina del Benevento fu Carmelo Imbriani, che debuttò come allenatore della prima squadra proprio in quell’occasione, quando assieme all’amico Jorge Martinez, sostituì mister Gianni Simonelli, qualche anno prima artefice della promozione in C1 del Benevento.
In quella stagione il Benevento partì con 9 punti di penalizzazione per la nota vicenda del calcioscommesse nel quale era coinvolto il portiere giallorosso Marco Paoloni (arrivato a gennaio 2011 nel Sannio). Quella penalizzazione fu successivamente ridotta prima da 9 a 6, e a gennaio 2012 a 2 punti. Ma per la prima parte del campionato i giallorossi convissero con la spada di Damocle della penalizzazione che influenzò la marcia verso i play-off, che alla fine non vennero raggiunti.

MARTINEZ 2
Jorge Martinez, ex tecnico giallorosso

Tornando al compianto e mai dimenticato Imbriani, questi partì più che bene sulla panchina giallorossa con 6 vittorie nell’arco di 7 giornate (inframmezzate dalla sconfitta casalinga contro il Foggia per 0-1 in superiorità numerica), ma complice un successivo trittico di sconfitte consecutive, il Benevento perse il treno per gli spareggi di fine anno, dai quali restò escluso per 1 solo punto a favore della Pro Vercelli che poi li vinse, venendo promossa in serie B.
La stagione 2012-13, il presidente Vigorito riconfermò il duo Imbriani – Martinez in panchina, ma in estate sopraggiunsero i ben noti problemi di salute del tecnico giallorosso che lasciò poi le redini della squadra al solo tecnico uruguagio.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.