Supercoppa Lega Pro: SPAL – Benevento 4-1. I giallorossi cadono per la prima volta nel 2016.

306

Tifosi del Benevento (88)

Reti: 33′ Giani (S), 47′ Ciciretti (B), 63′ Cellini (S), 76′ Finotto (S), 94′ Schiavon (S).

SPAL (3-5-2): Branduani; Gasparetto, Cottafava (92′ Ceccaroni), Giani; Lazzari, De Vitis (50′ Spighi), Castagnetti, Schiavon, Mora; Zigoni (71′ Finotto), Cellini.
A disp.: Ngagne Thiam, Beghetto, Bellemo, Ferri, Gentile, Grassi, Posocco, Silvestri.
All.: Semplici.

Benevento (3-4-3): Gori; Pezzi, Lucioni, Mattera; Troiani (73′ Angiulli), Del Pinto, De Falco, Lopez; Ciciretti, Marotta, Mazzeo.
A disp.: Piscitelli, Mucciante, Padella, Vitiello, Fusco, Petrone.
All.: Auteri.

Arbitro: Sig. Matteo Proietti della sezione AIA di Terni.
Assistenti: Sigg. Andrea Trovatelli della sezione AIA di Pistoia e Filippo Bercigli della sezione AIA di Valdarno.
Ammoniti: 61′ Schiavon (S)
Espulso: 63′ Auteri, allenatore del Benevento per proteste; 91′ De Falco (B).
Angoli: (Pt 5-5).
Recupero: Pt 0′. St 3′.

Il Benevento cade per la prima volta in questo 2016 ad opera di una grande SPAL che ha avuto il merito di non disunirsi mai e di colpire i giallorossi nel loro momento migliore. La partita nel primo tempo è stata sostanzialmente equilibrata con una leggera prevalenza territoriale dei padroni di casa che sono passati in vantaggio dopo la mezz’ora con un gran tiro dal limite a seguito di un calcio d’angolo.
Il Benevento in questa prima fase si è limitato unicamente a controllare la gara senza mai dare la sensazione di poter mettere paura alla SPAL il cui portiere non è stato mai seriamente impegnato dagli attaccanti sanniti.
Nella ripresa invece il Benevento è entrato molto determinato sul terreno di gioco e, nel primo minuto, ha dato seri grattacapi alla difesa ferrarese, dapprima con un tiro da fuori area di sinistro di Ciciretti che colpiva in pieno la traversa con la palla che rimbalzava sul terreno di gioco. Successivamente su un calcio d’angolo solo un prodigioso intervento di Branduani riusciva ad evitare la capitolazione su un perfetto colpo di testa di Lucioni. La rete arriva immediatamente dopo con una bellissima girata di sinistro di Ciciretti che batteva così il portiere per il pareggio.

Sulle ali dell’entusiasmo il Benevento si porta avanti e la SPAL ondeggia paurosamente. In questo forcing dei giallorossi quest’ultimi meritavano ampiamente il vantaggio, anche per una vistosa trattenuta alla maglia di Mazzeo da parte di Gasparetto. Calcio di rigore che il direttore di gara e i suoi assistenti però non comminavano.
Dal momento che sembrava arrivare il vantaggio ospite, arriva invece quello dei padroni di casa a seguito di un’azione confusa nell’area piccola con Cellini che a due passi da Gori, e in presunto fuorigioco deviava di quel tanto che basta un tiro di Zigoni.
A questo punto il Benevento sulle proteste dei giocatori e della panchina si disunisce, permettendo così alla SPAL di segnare ancora approfittando di un disimpegno sballato di Lucioni che toccava Finotto che riusciva a portarsi la palla avanti battendo Gori in uscita con un bel tiro in diagonale.
I giallorossi non reagiscono, se non nervosamente, con De Falco che a pochi distanti dal triplice fischio inveiva contro il guardalinee reo di aver concesso un fallo laterale alla SPAL mentre era apparso evidente che era stato un giocatore di casa a mettere fuori.
Rosso diretto per il regista giallorosso e il Benevento viene poi punito all’ultimo istante della gara da un eurogol di Schiavon che dalla lunga distanza segna con un destro terrificante portando a 4 le reti della SPAL col pallone giusto nel sette alla destra di un incolpevole Gori.

Vittoria quindi meritata della squadra ferrarese, se non nel punteggio perlomeno per quanto riguarda l’esito finale.
Ora il Benevento affronterà in casa il Cittadella tra tre giorni, mercoledì 18 maggio alle 21.15.

Le azioni del primo tempo:

12′ Su una respinta della difesa Lopez ci prova col sinistro dal limite dell’area, vertice sinistro, palla che supera di poco la parte alta della traversa e finisce in curva.

17′ Marotta entra in area dalla sinistra e calcia di destro un tiro a giro diretto al secondo palo, palla alta in curva.

21′ Cross dalla destra di Lazzari per la testa di Zigoni, Gori devia in angolo.

29′ De Falco dai 20 metri: destro che finisce alto sulla traversa.

30′ Altra iniziativa di Marotta, destro che colpisce la parte esterna della rete sul primo palo.

33′ Vantaggio della SPAL: sul quinto corner per i padroni di casa la palla è calciata da Schiavon verso l’esterno dell’area, all’altezza della lunetta Giani si coordina col sinistro per il tiro al volo e insacca alle spalle di Gori, con palla che si infila all’angolino basso alla sinistra del portiere. Tiro che Gori non è riuscito a vedere bene se non all’ultimo. 1-0.

39′ Incursione dalla sinistra di Mazzeo, palla in mezzo deviata dall’intervento di Branduani, sulla linea salva Giani, la palla arriva a Marotta che però non riesce a calciare bene in porta per l’intervento della difesa spallina che recupera la posizione.

Le azioni del secondo tempo:

46′ Ciciretti si invola da solo verso la porta, e dal limite dell’area calcia di sinistro, Branduani non si rende conto restando impassibile e la palla colpisce la traversa, la sfera poi rimbalza all’interno dell’area.

47′ Calcio d’angolo di De Falco dalla sinistra, colpo di testa di Lucioni e Branduani la salva sulla linea di porta, sulla ribattuta della difesa, al limite dell’area Ciciretti colpisce al volo di sinistro e insacca alle spalle di Branduani, è l’1-1! Gol quasi fotocopia del vantaggio ferrarese.

51′ Marotta crossa dalla destra in mezzo all’area, al centro la palla arriva per Mazzeo che viene tirato giù per la maglia da Gasparetto non riuscendo quindi ad intervenire sul cross. Fallo da rigore netto che però né l’arbitro né l’assistente lì vicino riescono a vedere. Proteste dei giocatori giallorossi che però risultano vane.

55′ Punizione da fuori area di Ciciretti, sinistro che però finisce sulla parte alta della rete dopo la traversa.

59′ Dopo una corsa di una quindicina di metri, Spighi calcia dalla distanza un destro rasoterra che Gori blocca a terra senza problemi.

63′ Cross dalla destra di Spighi, colpo di testa di Schiavon, palla che arriva a Zigoni che gira in porta di sinistro, sul tiro nell’area piccola interviene con la coscia destra Cellini, molto probabilmente in fuorigioco, e Gori subisce così la seconda rete. 2-1.
Vibranti proteste di Gori e Mattera, seguiti dal resto della squadra, Auteri anche protesta dalla panchina e viene allontanato dal direttore di gara.

70′ Zigoni entra in area dalla sinistra e calcia forte di sinistro in porta, Gori si oppone ottimamente e respinge in angolo.

76′ Lucioni sbaglia un disimpegno e la palla finisce addosso a Finotto che si invola in area, Gori esce basso sul piatto destro di Finotto, tocca leggermente coi piedi, ma il pallone finisce comunque nella porta incustodita. 3-1. Risultato pesante per i giallorossi.

84′ Contropiede della SPAL, Finotto calcia in porta, conclusione deviata dalla difesa del Benevento, Gori già proteso sulla sinistra, respinge fortunosamente con i piedi.

87′ Angiulli calcia di sinistro da fuori area, Branduani c’è e blocca a terra.

94′ Schiavon calcia dai 30 metri: destro che si insacca all’incrocio dei pali alla destra di Gori che non riesce ad arrivarci. 4-1.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.