Shalom – le foto delle premiazioni.

782

I giocatori della Lazio, alla fine delle premiazioni, vanno verso gli spalti con uno striscione in ricordo del capitano scomparso, Mirko Fersini.

Il capitano del FK Senica, Filipek, riceve la targa ricordo per la partecipazione al torneo.

Il presidente dell’Associazione Shalom consegna una targa ricordo a Tania, la sorella di Mirko Fersini.

Tania Fersini consegna la targa come miglior giocatore del torneo al centrocampista Pace della Lazio.

Scalese del Benevento Calcio riceve il premio come miglior portiere dall’assessore Lamparelli.

Silvagni, centrocampista della Lazio riceve il premio come miglior giocatore della finale.

Jorge Martinez, allenatore in seconda del Benevento Calcio, consegna il premio come miglior cannoniere del torneo a Tommasone e Giordano, entrambi della Lazio, autori di 4 reti a testa.

Premio miglior allenatore a mister D’Argenio della Delegazione provinciale FIGC di Benevento, consegna il premio Simone Inzaghi allenatore della Lazio.

Il premio come miglior giocatore del torneo, votato sul sito www.generazioneditalenti.com, va a Kapusta, centrocampista del Senica.

La terna arbitrale della finale riceve la targa ricordo dal presidente AIA Castracane, l’assessore Castiello e l’assessore Lamparelli.

Il premio come miglior arbitro del torneo, intitolato alla memoria di Giovanni De Toma, viene consegnato dal fratello, giornalista di ElleTV Alessio De Toma, a Mulè della sezione AIA di Benevento.

Il premio fair play alla squadra più corretta del torneo va al FK Senica, consegna il premio il presidente del CONI di Benevento, Collarile, ritirano il capitano Filipek e l’allenatore Macek.

FK Senica in posa dopo la premiazione come seconda classificata.

Giocatori e staff tecnico con tutti i premi vinti e la bandiera della Slovacchia in bella mostra.