Serie D – Play off: finale Francavilla-Fondi. Play out: San Severo salvo

226

Archiviato il campionato, si sono disputate ieri le semifinali play off e l’unico play out in programma per quanto riguarda il raggruppamento H di serie D, quello che ha visto protagonista il Torrecuso della famiglia Rillo.

TiscionePLAY OFF – Messa in bacheca la Coppa Italia di categoria, il Fondi firma una nuova impresa. I laziali, obbligati a vincere per accedere alla finale dato il quinto posto nella classifica finale, sbancano lo “Iacovone” di Taranto, costringendo gli ionici a vivere l’ennesima fallimentare stagione. Salvo stravolgimenti, il ritorno tra i professionisti tramite ripescaggio resterà una chimera e anche l’anno prossimo i rossoblu dovranno riprovare la scalata sui campi della serie D. Una beffa resa ancora più atroce dal fatto di aver subito il decisivo gol di Tiscione nei minuti di recupero del secondo tempo supplementare, dopo l’illusorio vantaggio di Siclari e il pari di Nohman su calcio di rigore.

In finale il Fondi affronterà il Francavilla. I lucani hanno infatti avuto ragione del Nardò, aggiudicandosi l’incontro con il più classico dei risultati all’inglese. I granata di Ragno hanno retto un tempo, salvo poi doversi arrendere in occasione del vantaggio di D’Auria. Obbligati a quel punto a fare la partita, i pugliesi hanno scoperto il fianco e Pisani ha chiuso definitivamente i giochi.

PLAY OUT – Fa festa il San Severo, ma Evacuo e compagni hanno dovuto sudare le classiche sette camicie per avere ragione del Serpentara. Tutto sembrava mettersi bene per il San Severo, subito avanti con Florio e poi a segno con Rossi. Sotto di due reti, i laziali non si scoraggiavano e pareggiavano addirittura i conti con la doppietta del solito Delgado. Erano dunque necessari i tempi supplementari per decidere la salvezza, ma le espulsioni di Del Duca e Ilari frenavano la rincorsa del Serpentara e lasciavano la serie D al San Severo.