Seconda sconfitta del Telese. Il commento del Presidente Marcuccio

198

Il Presidente Marcuccio, dopo le prime tre gare del campionato, fa un resoconto della situazione in casa Basket Telese Terme

“ La sconfitta nelle ultime due gare, contro due squadre più forti e più attrezzate sotto il profilo sia di atleti sia economico, non deve interrompere un percorso appena cominciato. Le partite si vincono e si perdono, nel basket Italiano non esiste il pareggio, noi siamo una squadra nuova e giovane, con una guida esperta come coach Posillipo, sono certo che raggiungeremo il nostro obiettivo il prima possibile, la salvezza. Il pubblico ieri sera al palafoschino era caldo e credo che la numerosa presenza di spettatori deve essere un incentivo per dare di più tra le mura amiche. Perdere in casa lascia l’amaro in bocca, ma è necessario precisare, il CALA MORESCA ed il MATERA l’anno scorso hanno disputato i play off, sono realtà che hanno una struttura più forte della nostra, perché da più tempo lavorano ed investono risorse in questo campo. Noi cerchiamo di crescere giorno dopo giorno, competere contro società così blasonate è un onore per noi del Basket Telese Terme e deve esserlo anche per i tifosi e gli amatori della pallacanestro. L’impegno della società è vi assicuro molto forte, recuperare risorse in questo periodo di crisi è veramente complicato ed è per questo motivo che stiamo lavorando ed investendo nel nostro settore giovanile, cercando di dare professionalità. Personalmente, debbo dire che ho grande fiducia in questo gruppo e chiedo ausilio al Presidente del Coni Mario Collarile, il quale, in occasione della presentazione della squadra, il giorno due ottobre presso L’HOTEL LA PIANA DI AMOROSI, nella lettura del suo Messaggio Etico ha parlato di pronto riscatto dopo la sconfitta, quindi da primo tifoso del Lavorgna Basket Telese Terme penso già alla prossima partita che disputeremo in trasferta mercoledì diciannove ore 20:30 contro il Centro Ester Barra, un’altra società con più di 40 anni di storia e battaglie sportive”.

CONDIVIDI