Sconfitta di misura del Benevento a Perugia (2-1 risultato finale).

214

Reti: 49′ st. Rantier (P), 81′ Altinier (B), 87′ Ciofani (P).

Perugia (4-2-3-1):
Koprivec; Anania, Lebran, Cacioli, Liviero; Esposito, Di Tacchio (58′ Cenciarelli); Politano (88′ Moscati), Clemente, Rantier (70′ Fabinho); Ciofani.
A disp.: Giordano, Russo, Carloto, Tozzi Borsoi.
All. Battistini.

Benevento (4-3-3):
Gori; Pedrelli, Siniscalchi, Signorini, D’Anna; Rajcic, Montiel, Cristiani (58′ Carotti); Mancosu, Marchi (74′ Montini) Germinale (78′ Altinier).
A disp.: Mancinelli, Anaclerio, Mengoni, De Risio.
All. Martinez.

Arbitro: Sig. Francesco Paolo Saia di Palermo
Assistenti: Sigg. Barbetta di Albano Laziale e Mohammed Atta Alla Roma 1
Ammoniti: Di Tacchio, Cacioli, Ciofani, Clemente (P), D’Anna, Mancosu, Pedrelli (B)

Nel posticipo andato in onda ieri sera su Sportitalia 2, il Benevento debutta in campionato con una sconfitta di misura contro la neopromossa Perugia capitanata dal grande ex Giampiero Clemente. Difatti proprio l’indimenticato numero 10 umbro ha messo la sua firma sull’incontro fornendo l’assist per la prima rete di Rantier, arrivata a pochi minuti dall’inizio della ripresa. Il Benevento sopraggiunge al pareggio grazie ad una bella intuizione sulla destra del neo entrato Montini: il giovane romano effettua un traversone al bacio per il compagno Altinier (subentrato anche lui nella ripresa) che di testa batte l’estremo difensore avversario Koprivec.
I giallorossi erano andati vicino al gol a fine primo tempo grazie ad un tiro ad opera di Marchi, parato però di istinto da Koprivec, e una volta subito lo svantaggio sempre con Marchi il Benevento ha colto una traversa dai venti metri. I padroni di casa però non sono restati a guardare, e sono andati vicino al raddoppio con Ciofani che di testa colpiva il palo esterno. Sempre Ciofani ha poi riportato in vantaggio i suoi, con un altro colpo di testa che pure coglie il palo, ma per poi insaccarsi alle spalle di Gori.

Nel primo tempo abbiamo assistito ad una buona gara da parte di entrambe le squadre; nel secondo tempo complice anche un calo fisico dei giallorossi, soprattutto con Rajcic che ha concesso un paio di occasioni agli avversari, il Perugia ha fatto sua la partita. Nel complesso il Benevento non ha demeritato, forse sarebbe stato più congruo un risultato di pareggio, ma alla fine pensiamo che Martinez possa raccogliere buone indicazioni da questa sconfitta.
Una piccola critica per il tecnico uruguagio: forse l’inserimento sin dall’inizio di Carotti a fianco di Rajcic, sacrificando uno tra Montiel e Cristiani, avrebbe permesso al Benevento di fare il bello e il cattivo tempo a centrocampo. Considerando dunque il valore della rosa e della prestazione di ieri, ci attendiamo per la settimana prossima, una pronta ripresa in casa contro il Viareggio.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.