Un sannita nei Grifoni ma mai negli Stregoni

10a giornata, Perugia: rosa attuale dei grifoni, ex giocatori e precedenti passati con il Benevento.

184

benevento_perugia

Dopo due trasferte in cui i giallorossi hanno racimolato alcunché contro Salernitana e Virtus Entella, il ritorno tra le mura amiche del Ciro Vigorito non sarà affatto facile, giacché si presenterà l’agguerrita e lanciata formazione del Perugia, reduce da ben 4 vittorie consecutive in campionato. Gli umbri allenati da mister Cristian Bucchi, occupano la 5a posizione (al pari dell’Entella) con 15 punti frutto delle suddette quattro vittorie, tre pareggi e due sconfitte (12 gol fatti e 7 subiti).

1a Cesena – Perugia 1-1 (Guberti)
2a Perugia – Bari 0-1
3a Brescia – Perugia 1-1 (Brighi)
4a Perugia – Ternana 1-1 (Bianchi)
5a Virtus Entella – Perugia 2-1 (Nicastro)
6a Perugia – SPAL 1-0 (Nicastro)
7a Frosinone – Perugia 1-2 (Di Carmine, Dezi)
8a Perugia – Avellino 3-0 (Monaco, Di Carmine, Di Carmine)
9a Perugia – Cittadella 2-0 (Di Carmine, Di Carmine)

Capocannoniere è Di Carmine che nelle ultime tre partite ha segnato 5 gol.

Acquisti:
portieri: Elezaj (dalla Pro Vercelli).
difensori: Chiosa (dall’Avellino via Torino), Imparato (dalla Maceratese), Di Chiara (dal Catanzaro), Zavan (dal Pordenone).
centrocampisti: Brighi (dal Bologna), Acampora (dallo Spezia), Ricci (dal Pisa via Roma), Dezi (dal Bari via Napoli), Dibiba (dalla Juventus primavera).
attaccanti: Buonaiuto (dalla Maceratese via Perugia), Di Nolfo (dalla Roma primavera), Victor (dal NK Istra 1961 via Chievo), Nicastro (dalla Juve Stabia via Pescara), Di Carmine (dalla Virtus Entella).

Cessioni:
portieri: Farroni (al L’Aquila), Piacenti (alla Ternana), Zima (al Genoa).
difensori: Zanchi (al Gubbio), Rossi (al Wellington Phoenix), Milos (all’NK Istra 1961 via Rijeka), Arboleda (al L’Aquila), Pettinelli e Proietti (al Potenza), Baldan (al Sud Tirol).
centrocampisti: Olausson e Taddei (svincolati), Filipe (al Padova), Rizzo (al Vicenza), Della Rocca (alla Salernitana), Spinazzola (all’Atalanta via Juventus), Prcic (allo Stade Rennais via Torino).
attaccanti: Boscolo Zemelo (al Darfo Boario), Fabinho (al Vicenza), Aguirre (al Lugano via Udinese), Parigini (al Chievo via Torino), Molina e Ardemagni (all’Avellino via Atalanta).

Perugia 2016-17:
Portieri: Elezaj, Rosati, Santopadre*.
Difensori: Alhassan, Belmonte, Chiosa, Del Prete, Di Chiara, Imparato, Mancini, Monaco, Viola*, Volta, Zavan.
Centrocampisti: Acampora, Brighi, Ceccuzzi*, Dezi, Didiba, Gualtieri*, Guberti, Patrignani*, Ricci, Zebli.
Attaccanti: Bianchi, Buonaiuto, Victor, Di Carmine, Di Nolfo, Drole, Mirval, Nicastro, Traoré*, Vicaroni*.

*elementi provenienti dal settore giovanile.

Precedenti col Benevento.
I confronti recentissimi tra le due squadre vedono un sostanziale equilibrio. Da notare come in precedenti sfide Campagnacci e Scognamiglio abbiano prima segnato contro il Benevento, e poi hanno indossato la casacca giallorossa.

2008-09, Lega Pro 1a div. gir. B
Perugia-Benevento 2-1 [1′ Statella (B), 11′ Mezavilla (P), 85′ Campagnacci (P)]
Benevento-Perugia 1-0 [24′ Colombini]

2009-10, Lega Pro 1a div. gir. A
Benevento-Perugia 3-1 [15′ e 21′ Evacuo (B), 42′ Martini (P), 49′ Ciarcià (B)]
Perugia-Benevento 1-2 [32′ D’Anna (B), 78′ Evacuo rig. (B), 90′ Accursi (P)]

2009-10, Coppa Italia Lega Pro, 3° turno gir. B
Benevento-Perugia 1-1 [11′ Martini (P), 13′ Agyriba (B)]

2012-13, Lega Pro 1a div. gir. B
Perugia-Benevento 2-1 [49′ Rantier (P), 81′ Altinier (B), 87′ Ciofani (P)]
Benevento-Perugia 0-1 [37′ Ciofani]

2013-14, Lega Pro 1a div. gir. B
Benevento-Perugia 1-1 [26′ Evacuo (B), 58′ Scognamiglio (P)]
Perugia-Benevento 0-0

Statistiche totali:
Giocate 9
Vittorie Benevento 3
Pareggi 3
Vittorie Perugia 3
Reti Benevento 10
Reti Perugia 9

In casa del Benevento:
Giocate 5
Vittorie Benevento 2
Pareggi 2
Vittorie Perugia 1
Reti Benevento 6
Reti Perugia 4

I doppi ex:
Nell’ultimo confronto tra le due squadre nel Perugia erano presenti tre futuri ex beneventani (Scognamiglio, Eusepi e Mazzeo), più l’allenatore Camplone e il centrocampista Carcione in panchina. Di quel Benevento di due anni fa sono sopravvissuti Melara, Padella, Piscitelli e il fuori rosa Campagnacci (anche lui ex della partita avendo mosso i primi passi nel Perugia).
Nell’attuale Perugia invece c’è la possibilità di vedere Cristian Buonaiuto, esterno offensivo cresciuto nel settore giovanile giallorosso e che dopo essere andato un po’ ovunque in prestito (Aprilia, Padova, Teramo e Torres), è diventato di proprietà del Pescara che lo ha spedito dapprima alla Maceratese e quest’anno in prestito biennale ai grifoni.
Tra gli ex infine non possiamo non ricordare il massimo cannoniere giallorosso Giampiero Clemente.

Difensori:
Paolo Guastalvino (1996-98 Perugia, gen-giu 2006 Benevento)
Giovanni Ignoffo (2003-04 Perugia, 2008-10 Benevento)
Salvatore Matrecano (1996-99 Perugia, 2001-02 Benevento, all. 2006-08 giovanili Perugia)
Donovan Maury (2001-02 Perugia, 2005-06 Benevento)
Gennaro Scognamiglio (2013-14 Perugia, 2014-15 Benevento)
Pietro Sportillo (1997-98 Perugia, 2004-05 Benevento)
Massimiliano Tangorra (1997-98 Perugia, 2005-06 Benevento)
Ronaldo Vanin (2003-04 Benevento, 2006-07 Perugia)
Gill Voria (2003-05 Benevento, 2006-07 Perugia)

Centrocampisti:
Imperio Carcione (gen 2009-gen 2010 e ago-gen 2011 Benevento, gen-giu 2014 Perugia)
Luis Eduardo Carloto (gen 2007-2009 Benevento, 2011-gen 2013 Perugia)
Franco Ermini (1980-81 Benevento, 1983-84 Perugia)
Claudio Valigi (1983-84 Perugia, 1991-93 Benevento)

Attaccanti:
Sebastian Andres Bueno (2008-11 Benevento, 2011-12 Perugia)
Cristian Buonaiuto (2010-11 e 2012-gen 2014 Benevento, 2016-17 Perugia)
Alessio Campagnacci (2005-06, ago-dic 2007 e 2008-gen 2009 Perugia, 2013-2016 Benevento)
Giampiero Clemente (genn 2007-2011 Benevento, 2011-13 Perugia)
Aniello Cutolo (2001-03, 2004-05 Benevento; 2008-10 Perugia)
Umberto Eusepi (2013-14 Perugia, 2014-15 Benevento)
Matteo Galassi (1996-97 Perugia; gen-giu 1999 Benevento)
Sauro Massi (1978-79 Benevento, 1984-86 Perugia)
Fabio Mazzeo (2006-09 e 2013-14 Perugia, 2014-16 Benevento)
Ousmane Sy (2006-08 Perugia, 2011-12 Benevento)
Giovanni Zanni (1932-35 Perugia, 1935-36 Benevento)

Allenatori:
Corrado Benedetti (gioc. 1983-86, all. 2006-07 Perugia; all. 2003 -05 Benevento)
Andrea Camplone (gioc. 1992-96 Perugia, all. 2009-10 Benevento)
Agatino Cuttone (gioc. 1991-92 Perugia, all. 2010-11 Benevento)
Giacomo Dicara (gioc. 1994-97 e all. 2012-15 Perugia, all. 2009-10 Benevento)
Ferenc Hirzer (1941-43 Perugia, 1949-50 Benevento)
Adriano Lombardi (gioc. 1972-74 Perugia, all. 1995-96 Benevento)

Padri e figli, sponsor tecnici, e “Suppa con cassa di mele”.
Il presidente del Perugia è Massimiliano Santopadre, e suo figlio Alessandro è l’attuale terzo portiere del Perugia; oltre a ciò, annoveriamo tra le curiosità anche il fatto che Santopadre padre (scusate il gioco di parole) è il proprietario di Frankie Garage Sport, attuale sponsor tecnico di entrambe le squadre.
Ebbene sì, seppur non beneventano DOC, ma di certo sannita, annoveriamo tra gli ex perugini anche Pasquale Suppa, nato a Durazzano il 3 settembre 1967.
Suppa iniziò a giocare nel Durazzano senza aver mai frequentato scuole calcio, partendo direttamente dalla Terza Categoria, e in un’amichevole contro la Casertana si fece notare dai dirigenti rossoblu che lo acquistarono facendolo debuttare a soli 18 anni in serie C1; allora il tecnico che gli diede fiducia fu Beppe Materazzi (sulla panchina giallorossa nel 1984-85). Suppa stesso raccontò che al momento del trasferimento, la società del Durazzano omaggiò la Casertana con una cassa di mele annurche, prodotto tipico di quelle zone, per questo lui venne soprannominato “Suppa con cassa di mele”.pasquale_suppa_perugia
Nel 1991 Suppa vinse il campionato di C1 e debuttò in serie B dove la Casertana rimase per un solo anno. Nel 1992 passò al Piacenza che salì in massima serie quello stesso anno. La particolarità di quella squadra era che nell’intera rosa vi erano solo calciatori italiani. Dopo un anno che si chiuse con una retrocessione in B, Suppa contribuì al ritorno in serie A della squadra emiliana, ma non fu riconfermato e passò quindi al Perugia. pasquale_suppa_alba_durazzanoAnche in Umbria partecipò alla promozione in serie A della squadra, ma il centrocampista non assaggiò più la massima serie, passando dapprima al Padova (fino al 1999 due anni in B e uno in C1), poi al Palermo dove partecipò alla promozione in serie B dei siciliani, e infine chiuse la carriera professionistica in Abruzzo con Pescara (2001-02) e Chieti (dal 2002 al 2004).
Nel 2004 Suppa tornò nel paese natale con l’Alba Durazzano e poi chiuse con la Casertana l’anno dopo.
Tolti gli scarpini chiodati Pasquale Suppa è diventato allenatore prima come secondo di Vincenzo Feola, e poi guidando tra le altre lo stesso Alba Durazzano e l’Alba Sannio; attualmente Suppa allena l’Afragolese.

L’arbitro di Benevento – Perugia.
Sarà il signor Gianluca Aureliano, nato a Bologna il 29 febbraio 1980, a dirigere la sfida tra Stregoni e Grifoni. Per lui sono 6 i precedenti col Benevento (1 vittoria, 2 pareggi e 3 sconfitte); e ben 8 con il Perugia (4 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte). Un arbitro che porta decisamente meglio agli ospiti.
Assistenti del fischietto bolognese saranno i signori Giovanni Baccini della sezione AIA di Conegliano e Gianluca Sechi della sezione AIA di Sassari; quarto uomo sarà il signor Nicola De Tullio della sezione AIA di Bari.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.