Tre punti pesanti per il San Salvatore, Maturo piega il Riardo Soccer

111

San Salvatore T. (m.p.) – Tre punti pesantissimi quelli conquistati oggi dalla formazione di Zoccolillo che doveva ancora fare i conti con alcune assenze. Gli ospiti non sfruttano la temporanea superiorità numerica, anzi, subiscono il goal e commettono due ingenuità beccandosi due rossi chiudendo la gara in 9.

Almerino MaturoMatch quello del Comunale che stenta a decollare con un primo tempo avaro di emozioni. La prima azione è di marca ospite che con Mancini prova a colpire in contropiede conquistando però solo un corner. Il San Salvatore risponde al 14’ con Di Cerbo che il gioco a destra per Giannotta che tenta l’imbucata in area ma viene steso. La gara diventa poi combattuta con le due squadre che lottano pallone su pallone chiudendo tutti i possibili spazi. La svolta potrebbe avvenire al 25’ quando Ricciardi colpisce da dietro il proprio avversario e si becca il rosso diretto lasciando i suoi in dieci. Al 33’ Silvestri G. perde un contrasto aereo con Famara, Porto perde il tempo e Dragone ha possibilità di colpire ma il suo tiro è debole e Perna blocca. Sul finire di frazione il Riardo pigia il piede sull’acceleratore ed aumenta la pressione. Zoccolillo catechizza i suoi che si difendono con ordine pur soffrendo. Al 40’ gli ospiti potrebbero passare in vantaggio con Mastronardi ma Perna è superlativo e dice no. La palla però rimane lì e di testa Mancini prova a ribadirla in rete, di testa, ma Perna compie un colpo di reni formidabile e la tocca quanto basta prima che Bellafemmina la spazzi via.

Nella ripresa Zoccolillo decide di cambiare: fuori Giannotta e Napolitano dentro Maturo A. e Maturo E. Il copione però non cambia perché il Riardo attacca anche se con meno convinzione ed il San Salvatore prova ad agire di rimessa. A spaventare i padroni di casa è poi la sassata dalla distanza di un calciatore ospite che spegne non lontano dal palo. Al 54’ Landino perde poi palla in uscita, gli ospiti ne approfittano ma Perna di piede la devia in corner. Poi qualcosa cambia nell’atteggiamento degli ospiti che si spengono con il passare dei minuti ed il San Salvatore seppur in 10 riesce a proporsi con continuità verso la porta avversaria. A caricarsi i suoi sulle spalle è Maturo M. servendo alcune chance ma Di Cerbo e Maturo A. non concretizzano. Al 65’ succede l’incredibile. Maturo M. inventa trovando il corridoio giusto per imbeccare Maturo A. il difensore ed il pipelet ospite non la prendono ed il folletto di casa ha di fatto la porta spalancata accompagnando la parte in rete. È l’1 a 0. Il Riardo accusa il colpo e sembra incapace di reagire, gli amaranto invece trovano coraggio e provano a pungere ancora. A provarci è Pacelli al 73’ su punizione ma la palla non scende e si spegne alta sulla traversa. Il Riardo va poi sulle gambe e soffre le folate di Maturo A. Che propizia prima l’espulsione di Calierno e poi di Veccia. Nel finale gli ospiti tentano il forcing ma i padroni di casa ergono un muro invalicabile. Proprio allo scadere, Maturo A. avrebbe poi l’occasione di arrotondare il tabellino ma il diagonale è impreciso ed esce a fin di palo. Finisce qui, con il San Salvatore che da continuità alla vittoria di domenica scorsa contro la Virtus Gioiese e si porta ad un punto solo dalla zona play off.

ASD San Salvatore Telesino: Perna; Ricciardi, Landino, Porto, Bellafemmina; Maturo M., Silvestri G., Pacelli; Giannotta (46’ Maturo E.), Napolitano (46’Maturo A.), Di Cerbo (89’ Natillo). A disposizione: Leone, Spagnuolo, Silvestri P. All. Zoccolillo

H2o Riardo: De Llillo, Calierno F., D’Ovidio(60’st Turco), Caiazza, Mungiguerra, Calierno G., Dragone, Zannito(64’Mavilio), Famara, Mancini, Mastronardi(86’ Veccia). A disposizione: Palmieri, Abbatiello, Della Torre, Caparco. All. Montalto

Arbitro: sig. Izzo Francesca di Benevento

Rete: 65’ Maturo A.

Ammoniti: D’Ovidio(R), Caiazza(R),Dragone(R), Famara(R)

Espulsi : Ricciardi(SST), Calierno F.(R), Veccia(R)

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.