Rugby sannita, E il momento di reagire!

227

pallone rugbyLa preparazione in vista degli incontri di domenica è trascorsa tranquilla in casa delle due formazioni sannite. I Gladiatori Sanniti si sono allenati duramente e con grande intensità cercando di ritrovare anche quella tranquillità mentale che nelle ultime prestazioni sembra aver abbandonato la comitiva di capitan Valente. Mister Fragnito ha parlato molto con la squadra cercando di capire come mai ad ogni partita avviene questo black out di concentrazione e inevitabilmente del gioco. Siamo certi che i rugbysti sanniti sapranno dare una risposta sul campo già da domenica, dove affornteranno al Pacevecchia con inizio alle ore 11 (orario anticipato per la concomitanza della partita in casa del Rugby Benevento), il Banco Farnese Lyon Piacenza. La formazione emiliana occupa la terza posizione in classifica, quindi inutile sottoliniare quanto impegno e concentrazione dovranno mettere i Gladiatori per contrastare la forza degli avversari. L’incontro sarà diretto dal Sig. Marrama di Padova.

Anche i ragazzi del Rugby Benevento hanno svolto un’intensa settimana di allenamenti, sotto lo sguardo attento di mister Porcaro. Come per i Gladiatori anche per il Rugby Benevento è arrrivato il momento di reagire e capire perchè nonostante l’impegno non si riesce a venir fuori da una situazione che stà diventando pericolosa. Domenica al Pacevecchia e di scena ore 14:30 il match contro la Primavera Rugby Roma. La formazione romana è penultima in classifica e a un solo punto di distanza dal Benevento. Inutile dire quanto importante sarebbe vincere questa partita, sia per il morale e sia per distanziare una diretta concorrente ai fini della salvezza. Siamo certi che anche i ragazzi del Rugby Benevento sapranno dare una risposta concreta sul campo con una vittoria. L’incontro sarà diretto dal Sig. Schilirò di Catania. Per quanto riguarda il campionato delle ragazze del Rugby Benevento se ne riparlerà a gennaio. Il prossimo impegno è previsto per il 26 gennaio 2011.

 

Alfredo Liberti

CONDIVIDI