Rione Libertà, continua il momento-no: al Meomartini passa il Volturno

70

Sconfitta pesante per il Rione Libertà che subisce tre gol dalla Polisportiva Volturno e conferma la sua fase di involuzione. I sanniti, privi della guida di mister Maurizio Pinto che in settimana è stato colpito da un grave lutto familiare, non sono riusciti ad impensierire quasi mai il portiere ospite Di Palma subendo la supremazia della squadra di Ventura nella prima frazione e crollando in situazione di contropiede nella seconda.

A sbloccare il match al 35′ ci ha pensato Iannotti con una punizione dal limite che ha lasciato senza scampo Bovio. Precedentemente erano stati prima Coletta (conclusione sul fondo da pochi passi) e poi Sanzari (traversa dal limite) a impensierire la difesa beneventana senza però raccogliere i frutti sperati.

Nel secondo tempo, in svantaggio di un gol, il Rione prova a reagire andando vicino al pari con D’Onofrio che si vede ribattere sulla linea un colpo di testa. Il numero 10 ci avrebbe provato anche su punizione al 27′ trovando l’attenta risposta di Di Palma, un minuto prima del raddoppio ospite ad opera di Sanzari, bravo ad approfittare di una disattenzione difensiva e portare il match sul 2-0. Nel primo minuto recupero, con squadre ormai lunghissime, il 3-0 definitivo a firma di Di Santo in contropiede.

Rione Libertà: Bovio, Diodato G., Diodato R., Biele, De Cristofaro, Castiello, Iannuzzi, Petronzi, De Matteo, D’Onofrio, Vessichelli. A disp. Giovanniello, Giangregorio, Martone, Morante, Leva.

Polisportiva Volturno: Di Palma, Ponticelli, Fasci, Coletta, Di Sorbo, Carbone, Petrazzuoli, Iannotti, Di Santo, Di Sorbo, Sanzari. A disp: Turriccio, Massa, Cerbo, Santoro. All. Cesare Ventura.

Arbitro: Pasquale Cristillo di Caserta

Reti: 35’pt Iannotti, 28’st Sanzari, 46’st Di Santo

Ammoniti: Iannuzzi, Diodato e Vessichelli del Rione Libertà

Guarda la foto gallery della partita

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...