Rione Liberta, capitan Olivieri: “abbiamo vinto grazie ad un grande gruppo contro ogni tipo di avversario”

425

A poco più di 48 ore della promozione in seconda categoria, conquistata sabato pomeriggio parla il capitano del Rione Libertà Emanuele Olivieri che parte direttamente con il definire in modo chiaro e diretto l’intera stagione che volge al termine: “Beh, che dire, è stata un’annata meravigliosa, fantastica!” poi continua “Un’ emozione immensa! Qualsiasi campionato vinto ti regala una gioia pazzesca, è così dalla terza categoria alla serie A!” il capitano, che da sei anni veste i colori del Rione continua: “La mia soddisfazione è doppia, anzi tripla, perchè erano 6 anni (da quando abbiamo creato questa squadra) che aspettavo questo momento, e poi perchè vincerla da capitano ti rende ancora più orgoglioso.”

Riguardo alla grande stagione messa in scena da tutto il gruppo Olivieri conferma di non aver mai avuto dubbi circa l’esito di questo campionato: “Dal primo allenamento vedevo nei ragazzi una voglia di giocare e di riscattarsi mai vista prima. Sentivo che questo fosse stato l’anno giusto! L’anno del salto di qualità, ed in tal senso i numeri parlano da soli: vittoria con tre turni di anticipo, miglior difesa, 10 punti di distacco sulla seconda e con una partita in meno da giocare, stiamo battendo ogni record! Non pensiate che sia stato facile raggiungere certi traguardi! Abbiamo incontrato tante insidie lungo questo percorso, insidie di natura tattica, logistica, fisica ed anche mentale, ma la voglia matta di raggiungere certi obiettivi l’ha fatta da padrona, sempre.” senza mezzi termini poi il capitano elogia l’intero gruppo: “Abbiamo una squadra che non appartiene a questa categoria, con tutto il dovuto rispetto per le compagini di terza categoria, ma giorno dopo giorno mi rendevo conto che eravamo fortissimi, un potenziale tecnico enorme, ed anche quando abbiamo avuto dei cali fisici (come giusto che sia) ci siamo stretti l’uno all’altro ed è venuto fuori un gruppo solido, la vera forza di questa squadra. Abbiamo vinto su campi diffcili come Baselice e Sant’angelo, squadre con le quali le nostre antagoniste hanno perso punti, abbiamo stravinto lo scontro diretto contro il Buonalbergo, insomma abbiato stradominato in lungo e in largo l’intero campionato.” Riguardo ai compagni di squadra Olivieri conferma di aver trovato grandi uomini, ma poi si sbilancia e conferma che una delle note più positive della stagione sia stato il suo compagno di reparto Castiello: “Personalmente ho trovato un compagno di reparto fortissimo, quel pazzo di Matteo Castiello! Ho giocato in categorie superiori ma non ho mai giocato con un ragazzo così forte! Per me, e per le mie caratteristiche, è il compagno di reparto ideale.. Spero che sia stato anche per lui lo stesso!” ma Castiello non è stata l’unica nota positiva: “Ho ritrovato in squadra un amico di lunghe battaglie come Felice De Matteo, un ragazzo dalle doti tecniche indiscutibili. C’è stata poi la sorpresa Cristian Gruosso, un ragazzo educatissimo, fortissimo e con un tiro impressionante. Adesso non posso ricordarli tutti ma non c’è stato un solo componente che non ha dato una mano in questa stagione. Siamo stati tutti bravissimi.”

E poi da buon capitano Olivieri non può non concludere questa intervista con i dovuti ringraziamenti: “Per questo successo ringrazio tutti i componenti dell’ ASD Rione Libertà, dall’allenatore, alla squadra, fino al nostro magazziniere Bruno, ma un ringraziamento particolare va al nostro mitico presidente Bruno Formato, che è stato il vero artefice di tutto; una persona disponibile ed eccezionale con la quale è bello condividere pensieri e hobby che vanno anche oltre il calcio”. E prima di salutarci Olivieri si tuffa già al prossimo impegno: “Adesso, festeggiamenti a parte, pensiamo a chiudere in bellezza questo campionato, poi penseremo al prossimo campionato che, chissà, potrà rivelarsi ancora pieno di sorprese!” ed è proprio quello che sognano tutti i tifosi di questa bella società.

CONDIVIDI