R.S. ERASMO-MALEVENTUM 5-2

707

Calcio a 5 – serie C1 (primo tempo 3-0)

Maleventum MISTER CORINO

R.S. ERASMO-MALEVENTUM 5-2

R.S. ERASMO: Luongo, Asciore, Barbieri, Ferraro, D’Amico, Di Rauso, Colangelo, Bucciero, Russo, Sorbo, Di Lella, Aiezza, All.: Lieto

MALEVENTUM: Ecravino, Baldino, Orlando, Iannelli, Iannace, Lucariello, Perugini, Lanni, De Luca, Mazzarelli, Salmi. All: Corino

ARBITRI: Caccavale di Ercolano e Barbato di Castellammare di Stabia

RETI: 9’, 17’ e 33’pt Sorbo (RS), 5’st Lanni (M), 10’st Iannace (M), 14’st Di Lella (RS), 18’st Aiezza (RS).

S.M. CAPUA VETERE – Arriva contro il Real Sant’Erasmo la prima sconfitta nel girone di ritorno per un Maleventum privo degli infortunati Villani ed Impronta e con Iannelli in distinta ma febbricitante.

I padroni di casa dopo una prima fase di studio segnano due volte con Sorbo e poi gli ospiti si dimostrano poco cinici sbagliando un paio di occasioni favorevoli. La situazione si complica ulteriormente per i sanniti al 33’ quando ancora Sorbo fa tris ma nella ripresa la musica cambia ed il Maleventum parte subito con il piede sull’acceleratore segnando con Lanni e Iannace i gol che riaprono la gara. I gialloblù credono nel pareggio ma al 14’ la coppia arbitrale concede al Real Sant’Erasmo un calcio di punizione molto dubbio dal limite dell’area. Sugli sviluppi dell’azione Di Lella sigla il 4-2, vale a dire una autentica mazzata da un punto di vista psicologico per i ragazzi di Corino che al 18’ subiscono anche il 5-2 che manda di fatto in archivio la gara. Nel finale gli ospiti provano con generosità almeno a ridurre il passivo ma il punteggio non cambia più. Da segnalare nella parte conclusiva del match l’uscita dal campo forzata di Iannace per un problema fisico.

“L’approccio non è stato lo stesso delle ultime due gare – afferma mister Corino – ed a questo vanno poi aggiunte le assenze di Villani ed Impronta senza poi dimenticare il febbricitante Fabio Iannelli. Nel complesso comunque non abbiamo fatto male, ma i primi due gol subiti hanno reso tutto più difficile e poi ci è mancata come al solito la giusta dose di cinismo. Nella ripresa siamo stati bravi a rientrare in partita con le reti di Lanni e Iannace ma il 4-2, nato da una punizione che era invece a nostro favore, ci ha letteralmente tagliato le gambe. Ora dobbiamo guardare con ottimismo al futuro cercando già da sabato prossimo di riprendere la nostra marcia verso la salvezza“.  

 

Ufficio stampa Asd Maleventum