Questione Stadio: Intesa su tutti i fronti tra il Benevento e il Comune di Benevento

112

Il Benevento calcio e il Comune di Benevento, nelle persone del presidente Oreste Vigorito e del sindaco Clemente Mastella, sembrano aver trovato l’intesa su tutti i fronti riguardo la questione dell’adeguamento dello stadio Ciro Vigorito per il campionato di serie A.

Vigorito presidente del Benevento e Mastella sindaco di BeneventoDopo tanto chiacchiericcio sui dissidi tra i due, avvenuti secondo alcuni a mezzo stampa addirittura dopo pochi minuti dalla vittoriosa finale play-off contro il Carpi, il cielo sembra finalmente sereno sullo stadio Ciro Vigorito.
La proroga di un anno della concessione dello stadio, da parte dell’amministrazione comunale in favore della società giallorossa, era solo il prologo della risoluzione distensiva avvenuta oggi tra le parti.

In breve Vigorito e Mastella hanno trovato l’accordo sugli investimenti per i lavori da attuare sullo stadio, con il Benevento calcio che anticiperà il tutto, visto che la situazione del Comune di Benevento (che ricordiamo è in dissesto finanziario) non permette di intervenire velocemente sui lavori di adeguamento; ma anche se lo fosse, dati gli impegni della squadra, non sarebbe comunque possibile farlo con la tempistica della burocrazia.

L’intesa tra le due parti si concentra sull’intenzione del Comune di restituire tutto quello che verrà speso dal Benevento calcio, attraverso una futura concessione dello stadio di entità pluriennale (dai 20 anni in su), così come è già stato fatto in altre realtà calcistiche di serie A come a Udine (concessione data a 30 anni) e a Bergamo (concessione data a 99 anni).
Su questo punto, il Benevento calcio e il Comune si sono dati un tempo di 5 mesi per decidere quanto durerà questa futura concessione.

Questo per quanto riguarda i lavori interni allo stadio; per quel che concerne i lavori da fare all’esterno dello stadio, il Comune di Benevento provvederà grazie all’ausilio dei fondi delle Universiadi del 2019, con Mastella che chiederà alla Regione Campania e all’ARU (Agenzia Regionale Universiadi) di far innalzare da 1 milione e 100.000 euro a 1 milione e 300.000 euro.

Mastella stadio BeneventoIn aggiunta a ciò, il sindaco Mastella ha inoltre reso noto che il Comune di Benevento ha dato la propria disponibilità al Comune di Bari affinché il Bari calcio, casomai non dovesse trovare subito l’accordo per giocare allo Stadio San Nicola, possa usufruire dello Stadio Ciro Vigorito per le prime partite interne della stagione. Mastella ha inoltre fatto presente che questa eventualità potrebbe anche non avverarsi, ma in ogni caso ha voluto dare una mano al suo collega Cosmo Giancaspro.

Insomma, alla fine tutto sembra portare ad un lieto fine per il Benevento calcio e per i suoi tifosi; l’unica questione che potrebbe risultare ancora in sospeso potrebbe essere solo quella riguardante la possibile vendita dell’impianto sportivo dello Stadio Ciro Vigorito al Benevento calcio, affinché diventi anch’esso uno stadio di proprietà come il Mapei Stadium del Sassuolo e l’Allianz Stadium della Juventus.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.