Prossimo avversario: Pro Vercelli

174

La settimana scorsa speravamo in una vittoria, dopo il pareggio beffa con la Reggiana, ma purtroppo abbiamo assistito ad un deja vù: e da un angolo fantasma nasce poi il rigore dubbio del Foligno. Ma lasciamo stare, guardiamo avanti e concentriamoci sulla Pro Vercelli, nostro prossimo avversario, che finora ha accumulato 5 punti frutto di 1 vittoria, 2 pareggi e 1 sconfitta. Il nostro obiettivo sarà dunque quello di raggiungerli in classifica, portando a casa i 3 punti che ci mancano da 2 giornate.

Fondata nel lontanissimo 1892, l’Unione Sportiva Pro Vercelli Calcio in nemmeno 10 anni arriva al suo primo titolo nazionale a cui poi ne faranno seguito altri 4 consecutivi: dal 1908 al 1913 un quinquennio di vittorie che sarà poi eguagliato da altre due piemontesi: Juventus e Torino. A questi primi cinque scudetti se ne aggiungeranno altri due dopo la Prima Guerra Mondiale (ovvero quelli del ’21 e del ’22).
Con il passaggio di molte squadre al professionismo, la Pro Vercelli che si fondava sul principio dilettantistico, lentamente scese di importanza, e nel 1934-35 lasciò la Serie A per non vederla mai più. Dalla serie B si congedò nel 1947-48, e poi vivacchiò sempre, fino ad ora, tra serie C e serie D.
Nel palmares quindi vengono annoverati i 7 scudetti già citati; un campionato vinto in B (1907), 4 campionati vinti in D, e 1 scudetto dilettanti nel 1993-94. Proprio dopo questa stagione la Pro Vercelli ha sempre militato in C2 e poi in Seconda Divisione, fino al 2010, anno in cui fu esclusa dal Consiglio Federale da tutti i campionati per inadempienze finanziarie.
La Pro Belvedere, sempre della città di Vercelli allora prese il titolo e il nome dalla Pro Vercelli, e si iscrisse al campionato di Seconda Divisione dove poi perse la semifinale playoff con la Pro Patria.
Data poi la sparizione di diverse società in Prima Divisione, la Pro Vercelli lascia la Seconda (dopo ben 33 anni di appartenenza, record nazionale in C2) e approda in Prima Divisione.
Precedenti col Benevento non ce ne sono, dunque questo è il primissimo confronto tra queste due squadre.  Per quanto riguarda gli ex, al momento c’è l’attaccante Matteo Di Piazza nella Pro Vercelli, che nel 2008-09 militò nel Benevento con 7 presenze e 1 gol; il difensore Alex Negro Frer 23 presenze nel Benevento 1998-99 e 45 nella Pro Vercelli tra il 2004 e il 2006; e l’ex di entrambe, sempre attaccante, Enrico Polani che ha giocato tra il 2006 e il 2008 a Benevento con 59 presenze e 22 gol, e da gennaio 2010 fino a giugno 2010 con la Pro Vercelli, con 13 presenze e 0 reti.

Tra gli acquisti degni di nota di questa stagione, spiccano i difensori Cancellotti e Masi dalla primavera della Sampdoria, Battaglia dalla Spal;  i centrocampisti Espinal dal Portogruaro, Gazo dall’Albinoleffe, Nocciola dalla Pro Patria; e gli attaccanti Fabiano dal Carpi, Iemmello cannoniere del campionato primavera con la Fiorentina, e infine Tripoli dal Varese.
Sul fronte cessioni da segnalare: i difensori Labriola (Avellino), Schettino e Squillace (entrambi alla Reggina); i centrocampisti Corradi (Monza), Mazzocco (Pavia); e gli attaccanti Bonomi (Alzanocene), Esposito (Albinoleffe), Orlando (Paganese).

La rosa della Pro Vercelli 2011-12 allenata da mister Maurizio Braghin è la seguente.

Portieri: Dan (’78) – Miranda (’92) – Valentini (’88).

Difensori: Armenise (’84) – Battaglia (’85) – Bencivenga (’91) – Cancellotti (’92) – Masi (’92) – Modolo (’89) – Murante (’83) – Pigoni (’86) – Ranellucci (’83).

Centrocampisti: Calvi (’84) – Disabato (’90) – Espinal (’82) – Gazo (’92) – Marconi (’85) – Nocciola (’92) – Rosso (’84).

Attaccanti: Di Piazza (’88) – Fabiano (’84) – Germano (’92) – Iemmello (’92) – Malatesta (’82) – Santoni (’89) – Tonani (’92) – Tripoli (’87).

Tenuto conto degli infortunati Espinal, Modolo, Bencivenga, Pigoni e il capitano Calvi, la Pro Vercelli si schiererà  con il 4-3-2-1.
Valentini; Cancellotti, Murante, Ranellucci, Masi; Marconi, Disabato, Rosso; Tripoli, Fabiano; Iemmello.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.