Pro Vercelli – Benevento 3-0. Cronaca e osservazioni sul match.

206

Reti: 7′, 15′ Di Piazza, 79′ Iemmello.

Pro Vercelli (4-3-1-2): Valentini; Bencivenga (85′ Cancellotti), Armenise, Ranellucci, Calvi; Modolo, Rosso, Espinal; Carraro (55′ Marconi); Di Piazza, (60′  Iammello) Germano.
A disp.: Miranda, Cancellotti, Masi, Murante, Disabato. All.: Braghin.

Benevento (4-3-3): Gori; D’Anna, Siniscalchi, Pedrelli, Frascatore (66′ Montini); La Camera, De Vezze, Rajcic (55′ Vacca), Cia, Altinier, Kanoute (46′ Pintori).

A disp.: Mancinelli, Candrina, Signorini, Sy. All.: Imbriani-Martinez.

Arbitro: Sig. Ghersini di Genova
Assistenti: Sigg. Manzo e Sgheiz, entrambi di Como.
Angoli: PV 2 – Bn 4
Ammoniti: Rajcic (B), Bencivenga (PV), Rosso (PV), Marconi (PV)
Recupero: 1′ pt – 5′ st

Non c’è due senza tre per i padroni di casa della Pro Vercelli!
Dopo aver battuto sul proprio terreno prima l’Avellino per 4-1, e poi il Sorrento per 4-0, quest’oggi liquida per 3-0 anche la terza rappresentante della regione Campania del girone A di Lega Pro 1a divisione.
A dir la verità, come hanno anche detto sia i protagonisti in campo, che i colleghi della carta stampata di Vercelli in conferenza stampa, il risultato non rispecchia a pieno quello che è stato l’andamento della gara.
Un Benevento che nonostante i tre gol sul groppone con cui tornerà nel Sannio, ha espresso una bella trama di gioco, ma un po’ per propri demeriti (Mister Imbriani, bisogna migliorare in zona 3 , come dice lei, manca l’ultimo passaggio!), e un po’ per meriti del portierone Valentini che ha compiuto almeno un paio di miracoli sulle conclusioni giallorosse, vede campeggiare nella casella dei gol fatti uno 0 tondo tondo.

Sin dai primi minuti di gioco, si ha l’impressione che il match non deluderà le aspettative del prepartita, e difatti già al 4′ Gori viene impegnato in una parata. Capovolgimento di fronte con combinazione tra Frascatore e De Vezze con quest’ultimo che calcia fuori. Al 7′ la prima rete dell’incontro con l’ex Di Piazza che agevolmente mette in rete con un tap-in dopo un cross di Bencivenga, la Pro Vercelli ringrazia un disimpegno errato di Rajcic che ha permesso la ripartenza degli avversari.
Neanche un giro di orologio ed ecco per il Benevento l’occasione del pareggio: azioni a parti invertite ma la sfera viene salvata sulla linea. Al quarto d’ora raddoppiano i padroni di casa: ancora con un altro contropiede, ancora con Di Piazza che firma la sua doppietta personale.
Dopo il 2-0 sale in cattedra l’orgoglio del Benevento, ma anche Valentini, portiere dei bianchi leoni che salva la propria porta prima su un colpo di testa di Pedrelli, e poi su un tiro di Cia.
Proprio il biondo esterno altoatesino si vede annullare una rete regolare, segnata di testa dopo un corner a favore del Benevento: l’arbitro ravvede un fallo in attacco tra le proteste degli ospiti.
Si va al riposo sul 2-0 con una Pro Vercelli sparagnina, due tiri – due gol e un Benevento bravo ma sprecone.
Nella ripresa inizia la girandola delle sostituzioni: prima Kanouté lascia il posto al folletto sardo Pintori, poi Rajcic per l’ingresso di Vacca, nella Pro esce il neoacquisto Carraro per Marconi.
Al 56′ si segnala un destro di La Camera da fuori area, tiro che sfiora il palo, al 60′ Altinier di testa mira all’angolino, Valentini si sacrifica colpendo il palo di faccia, pur di impedire la rete della bandiera giallorossa.
Intanto continuano i cambi da entrambe le parti: l’ex Di Piazza fino ad allora match winner, lascia il posto a Iemmello; Imbriani decide di rischiare con un attaccante al posto di un terzino (Montini per Frascatore).
Nulla da fare però per il Benevento: Iemmello entrato da pochi minuti, in contropiede e sul filo del fuorigioco, porta sul 3-0 la propria squadra.
I giallorossi, decisamente demoralizzati per il risultato, dopo il 3-0 cercano solamente di impedire un passivo maggiore, con Gori che salva in angolo su conclusione di Espinal, da segnalare ultimo cambio per la Pro con Cancellotti che prende il posto di Bencivenga.

Pro Vercelli-Benevento finisce dunque 3-0. Finisce anche la striscia di vittorie in trasferta per il Benevento.
Bisogna vedere quanto hanno influito sulla prestazione dei giallorossi i mancati giorni di allenamento tra venerdì e sabato; alla ripresa degli allenamenti di martedì Imbriani e Martinez inizieranno già a pensare alla prossima importante sfida nella notturna del 13 febbraio contro la capolista Ternana, oggi fermata sull’1-1 dal Carpi, allo stadio Giglio di Reggio Emilia.
Sfida che oltre a poterci far riavvicinare alla zona playoff (ora lontana nuovamente 3 punti per la concomitante vittoria 2-0 del Sorrento sull’Avellino ), potrà dare i giusti stimoli e la giusta dose di autostima utile a concludere bene questo difficile mese di febbraio.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.