PRIMA CAT.: l’urlo della capolista. 4 gol al Vitulano

259

Il Montesarchio debella la “pareggite” che l’ ha afflitto esclusivamente in occasione del match d’andata contro i ragazzi di mister Facchino in trasferta, superandoli brillantemente 4-0 al “Russo Stadium”. Il risultato finale, abbastanza netto, non deve però trarre in inganno: gli uomini di Facchino hanno dato filo da torcere ai biancoazzurri, soprattutto nel corso della prima frazione di gioco, interpretando il match in maniera aggressiva e priva di timori reverenziali nei confronti di un Montesarchio che, nonostante le reti realizzate, denota ancora un seppur minima difficoltà nel finalizzare al meglio l’enorme mole di gioco prodotta. Un piccolo neo, volendo andare a cercare l’ago nel pagliaio, per la capolista capace di sfondare il muro delle cinquanta reti al giro di boa del campionato. Antonio Lombardo decide di apportare qualche piccolo cambiamento rispetto all’undici di qualche settimana fa, inserendo dal primo minuto Polvere, Villanova e Campobasso proponendo comunque il consueto 4-4-2, mentre Facchino schiera il suo Vitulano con un aggressivo 4-3-3, nel quale Pedicini, Mastrocinque e De Maria S. hanno il compito di portare grattacapi alla difesa avversaria. Il match stenta a decollare, i padroni di casa faticano a trovar spazi, complice un’ottima lettura difensiva degli ospiti. L’avvio sprint, muscolare oserei dire, dei biancoverdi mette un po’ in difficoltà il Montesarchio, che riesce ad impensierire Chiavelli solamente al 19′ con Russo: dai venti metri spara a lato di un soffio un violento diagonale. Polvere si danna l’anima stretto nella morsa ben apportata da Possemato e Vetrone, Russo non riesce a dar sfogo alla propria classe. L’unico modo per rendersi pericolosi è affidarsi alle cavalcate delle ali Boscaino e Massaro. Proprio Boscaino al 25’ non concretizza una spettacolare triangolazione tra Russo e Polvere sparando a lato da pochi passi. È il preludio al vantaggio del Montesarchio. Al 32’ Polvere, di testa, vede l’imbucata di Boscaino, che a tu per tu con Chiavelli lo supera con freddezza. Gli uomini di Lombardo, incitati dal pubblico, provano a trovare il goal del raddoppio. Sale in cattedra Panella, che prende in mano le redini del gioco. Il Vitulano è già alle corde, non dispone dei mezzi tecnici per poter impensierire Cioffi e Ciampino, che, è doveroso sottolineare, hanno concesso sole otto reti in un intero girone d’andata. Al 40’ lo sforzo della capolista si concretizza: Massaro dalla bandierina, Panella calcia a volo, devìa Ciampino mentre Chiavelli non può far altro che osservare la sfera insaccarsi in rete. La prima frazione di gioco sembra aver offerto già tutto quando, a tempo scaduto, Russo calcia un potente destro destinato all’incrocio, si supera l’estremo difensore ospite smanacciando in angolo. L’ultimo sussulto dei primi 45’ di gioco. Tutti a bere un thè caldo e, sponda Vitulano, a cercar di riordinare un po’ le idee, annebbiate dalla mole di gioco espressa dalla capolista. Mister Facchino risistema i suoi undici inserendo Buono e Limata F., a farne le spese Possemato e Collarile che tanto avevano sofferto le galoppate del funambolico Boscaino. Lombardo, invece, a gara ormai in perfetto controllo, conferma i suoi, non risparmiando nessuno in vista del recupero di mercoledì con il Castelfranci. Dimostrazione di quanto il mister tenga a far bene contro un Vitulano che, tra le mura amiche, creò non pochi problemi ai suoi ragazzi. La differente tecnica tra le due squadre inizia ad esser un muro insormontabile per gli ospiti che, calati fisicamente, non reggono più l’urto della capolista. Al 48’ Massaro si invola sulla corsia di destra, Russo prende palla ma calcia di poco alto sui pali difesi da Chiavelli, continuamente bersagliato dal pubblico montesarchiese. Gli screzi dell’andata non sono stati dimenticati. Polvere si erge sui difensori ospiti ma di testa non centra la porta. Al 63’ Campobasso è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per infortunio, stessa sorte toccherà pochi minuti dopo a Cioffi, esemplarmente sostituiti da Parente M. e Pisaniello, al rientro dopo una lunga squalifica. Russo, sin qui un po’ in ombra, è deciso a partecipare alla festa: si beve un paio di avversari e viene atterrato in area, rigore sacrosanto. Lo stesso si presenta dagli undici metri e, con un delizioso colpo sotto, supera il povero Chiavelli. La rete rinvigorisce il bomber che da li in avanti darà luce a qualche pregevole giocata. Tifosi incantati anche quest’oggi. Il Vitulano, in novanta minuti, crea un’unica occasione: al 75’ il neo entrato Matarazzo spara a lato sotto gli occhi dell’inoperoso De Lucia. Il Montesarchio risponde immediatamente: Mauriello, sostituto di Polvere, aggancia una deliziosa palla recapitatagli da Russo, la protegge e di potenza infila il quarto goal di giornata. Game over.
La squadra biancoazzurra continua ad evidenziare i pregi che l’hanno caratterizzata per tutto il campionato, ovvero una certa fluidità di manovra, unita a una grande compattezza di squadra, anche se la stanchezza di qualche giocatore importante inizia ad intravedersi. La vittoria sul Vitulano, comunque, riporta il Montesarchio in testa alla classifica. Una vittoria fatta di cinismo, fatica, grande concentrazione e anche un pizzico di fortuna che non guasta. Capolista non bellissima ma concreta, che chiude i giochi contro un avversario che non è mai stato realmente pericoloso. Un Montesarchio che deve restare concentrato, concentratissimo per giocarsi con il Castelfranco una gara che vale ancora una volta tantissimo. Il finale è stato per i singoli. Di Russo, Boscaino e Mauriello è stato detto. I complimenti vanno ai Ciampino, Villanova, Campobasso, un pò in ombra rispetto ai più blasonati compagni ma fondamentali nello scacchiere tattico voluto da mister Lombardo. Un plauso, in definitiva, anche a Massaro e Boscaino che sembra esser ritornato quel “motorino” instancabile e inarrivabile. Archiviata la pratica Vitulano, lo spettacolo può continuare, da primo della classe.

IL TABELLINO

MONTESARCHIO 4-0 VITULANO

MONTESARCHIO: De Lucia, Campobasso (dal 63’ Parente M), Cioffi (dal 67’ Pisaniello), Ciampino, Clemente, Boscaino, Panella, Villanova, Massaro, Polvere (dal 74’ Mauriello), Russo. A disp.: Parente C., Lombardo P., Borriello, Verruso. All.: Lombardo A.

VITULANO: Chiavelli, De Maria T, Iarusso, Vetrone, Possemato (dal 45’ Limata F.), Collarile (dal 45’ Buono), Limata A., Giangregorio, Pedicini, De Maria, S., Mastrocinque (dal 66’ Matarazzo). A disp.: D’Arienzo, Santillo, Colandrea, De Maria A. all.: Facchino

RETI: 32’ Boscaino, 40’ Ciampino, 65’ Russo (rig.), 86’ Mauriello

AMMONITI: Villanova e Panella (Mon.), Limata F. e Buono (Vit.)

NOTE: spettatori trecento circa, pomeriggio soleggiato, terreno di gioco in perfette condizioni. Angoli 7 a 2 per il Montesarchio. Recupero 3’ pt , 3’ st.

Giuseppe Parente