Pisa-Benevento 2-0.

269

pisabenevento

Reti: 21′ pt Sabato. 48′ pt Scappini.

Pisa(4-4-2): Sepe; Sbraga, Suagher, Colombini, Sabato; Buscè (31′ pt Barberis), Mingazzini, Favasuli, Rizzo (21′ st D. Pedrelli); Scappini (8′ st Benedetti), Gatto.
A disp.: Pugliesi, Rozzio, Tulli, Perez.
All.: Pagliari.

Benevento (4-3-1-2): Gori, D’Anna, Mengoni, Signorini, Anaclerio (40′ pt I. Pedrelli); Davì, Rajcic (7′ st Mancinelli), Montiel; Mancosu; Marchi (40′ pt Germinale), Marotta.
A disp.: Siniscalchi, Cristiani, Carotti, Cipriani.
All.: Carboni.

Arbitro: Sig. Daniele Chiffi della sezione AIA di Padova
Assistenti: Sigg. Matteo Bottegoni della sezione AIA di Terni e Antonino Santoro della sezione AIA di Catania.
Ammoniti: 16′ pt Anaclerio (B) e Mingazzini (P), 35′ pt Marchi (B), 1′ st Mancosu (B), 27′ st Benedetti (P), 35′ st Sepe (P), 43′ st Barberis (P)
Espulsi: 18′ pt Mingazzini (P), 6′ st Gori (B)
Angoli: 3-13 (Pt 3-4)
Recupero: Pt 5′. St 4′.

 

Le azioni del primo tempo:

5′ Buscè scende sulla destra e mette in mezzo per Rizzo che conclude ma manda fuori.

8′ D’Anna successivamente alla battuta di un fallo laterale, si libera bene e mette al centro per Marotta che di testa non ci arriva per poco.

15′ D’Anna servito sulla destra si accentra e dai 25 metri tenta il tiro in porta di sinistro, Sepe c’è, ma la palla è di poco sopra la traversa.

16′ Ammoniti Anaclerio per fallo, e Mingazzini per proteste.

18′ A seguito delle segnalazioni da parte di uno dei due assistenti, l’arbitro espelle Mingazzini.

21′ Sabato riceve palla da calcio d’angolo e a volo di sinistro spara il pallone nell’incrocio basso alla sinistra di Gori che non aveva affatto visto partire la conclusione.

23′ Anaclerio colpito da una bottiglia piena di Coca Cola proveniente dagli spalti. Scandaloso!

28′  Cross per Montiel che non trova lo specchio della porta e spedisce a lato.

30′ Altro bel cross di D’Anna dalla destra, ci prova Marchi di testa, palla di poco a lato. Peccato!

31′ Primo cambio per infortunio per il Pisa: esce l’esperto Buscè, entra Barberis.

35′ Ammonito Marchi per fallo in attacco su Sabato.

40′ Doppio cambio per il Benevento: escono Marchi e Anaclerio, entrano Germinale e Ivan Pedrelli. Pedrelli si posiziona a destra e D’Anna a sinistra.

42′ Calcio d’angolo insidioso del Benevento, Germinale distratto dall’uscita di Sepe non arriva bene sul palla che finisce poi a fondo campo.

Cinque minuti di recupero assegnati, a seguito delle interruzioni di gioco per sostituzioni, espulsione del Pisa, e bottiglia in campo.

48′ Calcio piazzato dalla sinistra, palla a Scappini che in tap-in nell’area piccola, conclude a rete. Errore di marcatura dell’intera difesa. Il Pisa passa in vantaggio 2-0 su una punizione inesistente!!!

 

Nella partita decisiva per il conseguimento dell’ultimo posto utile per i play-off, il Pisa sta battendo 2-0 il Benevento.
Assurdo l’andamento del match: sia i giocatori che gli spettatori del Pisa mettono la partita sul piano nervoso, ne sono prova il pugno di Mingazzini ad un giallorosso, centrocampista nerazzurro poi espulso su segnalazione di uno dei due assistenti, e bottiglia di coca cola in testa ad Anaclerio.
Incredibilmente pochi minuti dopo il cartellino rosso, su uno schema da calcio d’angolo il Pisa passa in vantaggio con Sabato, appostato di poco fuori dall’area.
Il Benevento in vantaggio numerico si fa avanti, spinge ma non convince, con continui cross con un ottimo D’Anna sulla destra.
Al 40′ Carboni fa uscire i due ammoniti, Anaclerio e Marchi per far entrare Ivan Pedrelli e Germinale, ma nonostante i cambi il Benevento non riesce ad essere incisivo in avanti, pur restando pericoloso.
Nel recupero abbondante dato dal sig. Chiffi, il Pisa raddoppia su una punizione data per un fallo inesistente su Scappini.
L’unica possibilità per il Pisa di rendersi pericoloso erano i calci piazzati, e i due gol sono arrivati appunto su calcio piazzato ed entrambi dopo l’inferiorità numerica.
Il Benevento deve vedere a che santo votarsi per poter ribaltare la situazione, se già prima l’impresa era difficile, ora è quasi impossibile.

 

Le azioni del secondo tempo:

1′ Ammonito Mancosu per fallo tattico.

6′ Contropiede del Pisa con Scappini, Gori non è puntuale nell’uscita, e fa fallo sull’attaccante. L’arbitro prima lo ammonisce, ma consultatosi con gli assistenti, espelle il portiere giallorosso.

7′ Ultimo cambio forzato per i giallorossi: esce Rajcic, entra Mancinelli per sostituire l’espulso Gori.

8′ Esce Scappini, entra Benedetti, fuori un attaccante per il Pisa, dentro un difensore.

10′ Corner per i giallorossi, colpo di testa di Germinale, palla a fondo campo.

12′ Tiro velleitario di Mancosu, palla calciata col destro che finisce di molto a lato a fondo campo.

20′ Colpo di testa di Ivan Pedrelli, Sepe si supera e blocca sulla linea.

21′ Sostituzione per il Pisa, l’ultima: esce Rizzo ed entra Daniele Pedrelli.

27′ Ammonito Benedetti.

29′ Tap-in sottoporta di Mengoni, su punizione dalla tre quarti, altra grande parata di Sepe.

32′ Punizione di Montiel dalla sinistra, palla in braccio al portiere Sepe.

34′ Colpo di testa di Signorini, palla di pochissimo a lato.

35′ Ammonito Sepe per perdita di tempo.

42′ In area Mancosu si libera e prova a piazzare la palla col sinistro all’incrocio basso alla destra di Sepe, palla che fa la barba al palo.

43′ Ammonito Barberis per fallo su Mengoni che si era involato sulla sinistra.

Quattro i minuti di recupero in questa seconda frazione.

 

Finisce qui, con una giornata d’anticipo, il campionato del Benevento.
Partita che in teoria nei secondi 45′ poteva ancora essere ripresa, ma che finisce inevitabilmente con l’espulsione del portiere Gori (è da rivedere la decisione dell’arbitro che prima ammonisce l’estremo difensore, e poi su segnalazione dei suoi collaboratori espelle Gori). Nella ripresa numerosi i calci d’angolo del Benevento (ben 9), che però si rende pericoloso giusto in un paio di occasioni in cui il portiere Sepe si supera e conserva lo zero nel tabellino delle reti subite.
Poche idee, e i soliti errori difensivi impediscono la rincorsa play-off dei giallorossi.
Pisa-Benevento 2-0, il Pisa si porta a 49 punti lasciando dietro il Benevento a 42 punti.
La griglia play-off è ormai composta: con il primo posto dell’Avellino, saranno Perugia, Nocerina, Latina e Pisa a giocarsi la seconda promozione per il campionato cadetto.
Resta da vedere se dopo le tante amarezze nei play-off accadute negli anni passati, sia un bene o un male non giocarseli per il secondo anno consecutivo, arrivando nuovamente sesti.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.