Pillole di D: il mercato delle panchine inizia a regalare i primi sussulti

189

La stagione sportiva non si è ancora conclusa, ma in serie D sono tanti i movimenti di mercato, riguardanti tecnici e giocatori, che si iniziano a registrare. Il Torrecuso per il momento è fermo, bisognerà prima valutare bene cosa fare il prossimo anno e poi ci si inizierà a muovere di conseguenza. La speranza, semmai, è quella di non partire in ritardo come avvenuto l’estate scorsa. In caso di serie D, sarebbe il quarto anno di fila, il primo nodo da sciogliere riguarderebbe la panchina con la conferma di Farina che non appare del tutto scontata, volendo soppesare le parole dello stesso allenatore nell’ultima conferenza dell’anno.

FarinaSaranno molte le società a cambiare guida tecnica. A Ercolano, ad esempio, avrebbero fatto un sondaggio per Feola. L’ex trainer di Savoia e Akragas, tuttavia, sarebbe finito anche nel mirino del Taranto dove, al di là delle dichiarazioni di facciata, può dirsi conclusa l’era Cazzarò. La semifinale persa contro il Fondi ha indubbiamente lasciato un segno sulla presidentessa Zalatore e in un clima di possibile rifondazione non appare salda nemmeno la posizione del ds Montervino. Bisognerà decidere in fretta il da farsi perché i pezzi pregiati della rosa ionica fanno gola a molti, come ad esempio Genchi, accostato al Campobasso dove starebbe per entrare in società Aliberti, ex numero uno della Salernitana.

Il Potenza si è separato da Marra e appare ormai prossimo l’accordo con Giacomarro, mentre avrebbe perso di interesse la suggestiva pista Eziolino Capuano. Dopo due stagioni, il tecnico De Luca ha deciso di lasciare la guida del Bisceglie. Altro divorzio quello tra l’Agropoli e Santosuosso, favorito alla successione dell’ex Torrecuso sarebbe Squillante.

Scelgono la linea della continuità Turris, Città di Nocera e Cavese. I corallini proseguiranno con Giovanni Baratto e sono alte le possibilità di trattenere l’esperto bomber Tarallo. I molossi, freschi di promozione, andranno avanti con Maiuri e con il direttore tecnico Prete. Il team metelliano, in attesa di conoscere l’esito di un possibile ripescaggio in Lega Pro dopo il trionfo nei play off, ha annunciato il proseguo del rapporto con Emilio Longo.

Situazione intrigata a Marcianise dove è circolata la voce di un possibile scambio di titoli con il Nola, giustiziere del Paolisi nella finale regionale di Promozione. La Paganese, intanto, avrebbe chiesto informazioni in merito al giovane Moccia (’97). Un altro ragazzo pronto a compiere il grande salto è Di Filippo (’99) del Manfredonia destinato al Sassuolo. Annunciato da tempo, infine, l’addio di Carlo Vicedomini al Nardò.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.