Perché una tifoseria deve pagare le inadempienze altrui?

199

Tifosi del Benevento (26)Abbiamo aspettato 24 ore per poter porre nero su bianco le nostre impressioni sulla clamorosa ingiustizia che hanno subito, ancora una volta, i tifosi giallorossi. A sette giornate dalla fine, in un derby che si preannuncia molto importante per il primo posto, al Benevento viene negata la presenza dei propri tifosi al Menti di Castellammare di Stabia. La motivazione? Mancata agibilità del settore ospiti. A essere colpiti da questo provvedimento sono stati già i materani in occasione del match di sabato scorso. Per tale motivo la notizia non è stata un fulmine a ciel sereno, ma a parte questa magra consolazione è impensabile che nel 2016 accadano ancora simili episodi. Perché una tifoseria deve essere penalizzata dalle inadempienze altrui? Perché una squadra che lotta per la serie B deve scendere in campo senza il sostegno del suo pubblico? Tante domande di cui non ci sono risposte concrete. Siamo del parere che non sono i tifosi a far vincere le partite ma, viceversa, la loro presenza è capace di dare ai calciatori in campo quello scatto in più che le gambe non vorrebbero mai fare. Resterà negli annali questo clamoroso smacco e, chissà, forse qualcuno sorride per essersi risparmiato un bel po’ di lavoro in una città che sul piano calcistico, a dispetto di serie B o altro, ha complessivamente ben poco di agibile a partire dalle strade che servono per raggiungere il settore ospiti, le quali sono piene di tifosi locali perché posizionate in pieno centro cittadino. Non è, a questo punto, il settore che deve essere reso agibile ma magari tutto il contesto, considerato che a Benevento viene bloccata quasi un’intera città in occasione delle gare di Lega Pro e non.

CONDIVIDI