Il doppio ex Pecchi presenta il derby e punta su un giallorosso

187

Spetta al doppio ex Riccardo Pecchi presentare attraverso le colonne de La Città di Salerno il derby in programma domenica pomeriggio al “Ciro Vigorito“. Professione attaccante, Pecchi ha vestito sia la maglia del Benevento che quella della Salernitana in carriera. Il giocatore classe ’63 si è imposto prevalentemente al Sud e nel Sannio, dove ha militato nel 1983, ha collezionato 32 presenze e realizzato 8 reti. Vi proponiamo alcuni dei passaggi dell’intervista realizzata da Paolo Giordano.

DERBY – «Tirato e sentito, difficile per entrambe, come ogni derby. Chi riuscirà a cacciare il colpo vincente porterà a casa la vittoria. Baroni ha fatto trovare al Benevento la quadratura del cerchio subito, sta avendo un percorso regolare che l’ha portato a posizioni importanti ma la Salernitana ha parecchia qualità soprattutto in avanti».

RENDIMENTO – «Il Benevento è una sorpresa per come si è presentato al campionato, non come società. Si investe molto, ma forse in pochi potevano immaginare un percorso così importante. Era più preventivabile trovare la Salernitana in posizioni avanzate, ma il calcio è anche questo. A prescindere dai nomi, se diventi squadra, ed il Benevento lo ha fatto in fretta, i risultati arrivano sempre. La Salernitana sotto questo punto di vista è stata più scomposta  ed ora sta pagando».

PROTAGONISTI – «Vedo attacchi forti, giocatori importanti. La Salernitana davanti può far male con tutti gli effettivi ma neanche il Benevento scherza. Ceravolo è in un periodo in cui sembra particolarmente ispirato».

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.