Paoloni agli arresti domiciliari

187

Marco Paoloni portiere del BeneventoMarco Paoloni, interrogato dal gip Guido Salvini, ribadisce la sua estraneità ai fatti che gli vengono attribuiti all’interno dell’inchiesta sul calcio scommesse e nega di aver drogato i compagni di squadra.  Dopo il suo interrogatorio il portiere ottiene gli arresti domiciliari a Cremona, lontano però dalla sua famiglia.

L’avvocato di Paoloni, Luca Curatti, ha parlato alla stampa al termine dell’interrogatorio. “Siamo tutti ragionevolmente sereni. Marco ha esposto al gip lo svolgimento dei fatti secondo il suo punto di vista, adesso attendiamo la decisione del giudice. Ha risposto sostenendo in coscienza quello che ha sempre risposto sin dall’inizio delle indagini, ossia la sua innocenza. Le ricette del farmaco? Ne avete sentito parlare, così come avete appreso di ragionamenti fatti da una parte e dall’altra. Oggi la cosa più importante è che Paoloni, dopo l’interrogatorio, sia sereno e fiducioso“.