Paolisi-Cervinara ultimo atto: lo spareggio vale l’Eccellenza

121

Questa volta non ci saranno appelli o ricorsi. Paolisi e Cervinara scriveranno l’ultimo atto di una storia lunga un’intera stagione. Dentro o fuori, tutto concentrato in novanta minuti più eventuali play off e calci di rigore. Si, perché dal “Progreditur” di Marcianise dovrà uscire per forza di cose un vincitore. In palio ci sarà l’Eccellenza e per lo sconfitto la magra consolazione di poterci riprovare attraverso i play off, conoscendo il nome dell’altra finalista che uscirà dal confronto tra Grotta ed Eclanese.

Tifosi Paolisi e CervinaraLa compagine di Facchino, archiviati i festeggiamenti resi vani dalla Giustizia Sportiva, proverà a compiere l’impresa che non gli è riuscita in campionato. Il Cervinara, infatti, è stata l’unica formazione a non concedere ai giallorossi i tre punti sul campo (la Virtus Goti ha vinto a tavolino al ritorno). Al pareggio del “Russo” dell’andata (1-1) ha fatto seguito il netto successo dei ragazzi del presidente Ricci, capaci di imporsi 3-1 tra le mura amiche del “Canada”.

Domenica, calcio di inizio ore 16:30, si giocherà in campo neutro. Il Paolisi si presenterà all’appuntamento forte del miglior attacco del campionato, guidato dal capocannoniere D’Andrea. Mancherà, però, uno degli uomini simbolo, il centrocampista De Rosa. Organico al completo per Ciaramella, il quale ha chiuso la stagione regolamentare con appena 21 reti al passivo, prendendosi il titolo di miglior retroguardia.

Previsto il pubblico delle grandi occasioni, con le due società che hanno messo a disposizione pullman per raggiungere l’impianto casertano. Atmosferica elettrica che il signor Emanuele Franco della sezione di Locri sarà chiamato a tenere sotto controllo, coadiuvato dagli assistenti Michele D’Ambrosio di Torre Annunziata e Ferdinando Pizzoni di Frattamaggiore.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.