Pallotta, Vigorito, Auteri e Di Somma: ecco cosa hanno risposto alle domande della stampa.

259

Conclusi gli interventi personali dei quattro protagonisti di questa conferenza stampa che apre il nuovo corso del Benevento Calcio post Vigorito, c’è spazio per le domande dei giornalisti (N.d.A.: purtroppo non ricordiamo le domande da chi sono state fatte, chiediamo scusa ai diretti interessati).

1) Possiamo sapere quali sono le % delle attuali quote societarie?
Risponde Pallotta:
Abbiamo la totalità delle quote, e sarà nostra intenzione poterci aprire anche a capitali e soci nuovi.

2) Gli investimenti saranno inferiori, pari o superiori al recente passato?
Pallotta:
Spenderemo bene i nostri soldi, qualcosa l’avete già vista, e qualcosa la vedrete a fine agosto.

3) Come si approccia al mondo del calcio?
Pallotta:
Non sono certo esperto come l’avvocato Vigorito, ma al momento ho un approccio da tifoso, e nella fattispecie, oltre che da giallorosso, da tifoso napoletano per le mie origini.

4) Quali saranno i suoi obiettivi?
Pallotta:
Sono superstizioso essendo napletano, e quindi per il momento non parlo di obiettivi.

5) Ci saranno nuovi ruoli nell’organigramma societario? Ci sarà un vicepresidente?
Pallotta:
Confermato tutto lo staff, per le altre ed eventuali nuove figure societarie c’è ancora tempo.

6) Qual è il punto sul mercato? Ed è stata già decisa la sede del ritiro?
Risponde il DS Salvatore Di Somma:
Per il ritiro abbiamo ancora alcune opzioni in ballo: Umbria, Abruzzo, Marche. Prevediamo la partenza per il 13-14 luglio, per ora aspettiamo ancora la soluzione migliore tra quelle appena nominate.
Per quanto riguarda il mercato sto lavorando a stretto contatto col mister. Cercheremo prima di tutto uomini, e poi calciatori. Per la partenza del ritiro saremo pronti al 90% come organico. L’unica firma certa per il momento è quella di Ghigo Gori.

7) Un giudizio sull’organico già presente?
Risponde Gaetano Auteri:
I giocatori presenti sono di valore, tutti quelli sotto contratto hanno la mia approvazione, e nel dettaglio c’è qualcosa ancora da limare.

8) Pensa di trattenere tutti e quattro gli attaccanti (N.d.A.: Eusepi, Campagnacci, Marotta, Mazzeo)?
Auteri:
Sì, spero di tenerli tutti e quattro.

9) Qual è la situazione riguardo Lucioni?
Auteri:
Penso proprio che resterà.

10) Presidente, un chiarimento sulla vicenda della fideiussione non presentata in tempo in Lega?
Pallotta:
Venerdì sarà portata a Roma e consegnata in Lega, in ogni caso siamo pronti a reagire e a difenderci da eventuali penalizzazioni; d’altronde persino la Lega Pro stessa non ha presentato la sua fideiussione.

11) Presidente per lei questo è il primo contatto con la città di Benevento, c’era già stato?
Pallotta:
Ci sono stato già in passato, e a Benevento avevo già qualche amico, però non la conosco bene, ora che sono il presidente del Benevento, avrò modo di approfondire questa conoscenza.

12) Questione sul ripescaggio e campagna abbonamenti?
Pallotta:
La settimana prossima la campagna abbonamenti sarà varata; riguardo il ripescaggio c’è qualche problemino, ma ci stiamo lavorando.

13) Riguardo il ritorno di Alessandro Bruno a Benevento?
Auteri:
Alessandro è un ragazzo d’oro, ottimo professionista, l’ho allenato e lo apprezzo. Potrebbe dare molto al Benevento, però ha due anni di contratto col Pescara.

14) Cosa ci potete dire su Scognamiglio? 
Di Somma:
Scognamiglio ha chiesto a più riprese, sia a me, che al presidente Vigorito, di andare via per suoi problemi personali, sicuramente lo accontenteremo, ma questo vale per tutti: chi se ne vuole andare potrà farlo, noi non tratteniamo nessuno. Anche se il procuratore del giocatore recentemente ha smentito le parole del suo assistito, per noi vale la parola del giocatore.

15) Presidente come si rapporta agli scandali nel calcio?
Pallotta:
Come ha sempre fatto il Benevento e il presidente Vigorito: restandone fuori.

16) Mister, quale è la situazione riguardo Doninelli e De Falco?
Auteri:
Stiamo valutando e ragionando sul gruppo.

17) Dato che il procuratore di Scognamiglio è lo stesso di Eusepi, ci possono essere delle ripercussioni su quest’ultimo?
Di Somma:
Scognamiglio ed Eusepi non sono uguali, sono due persone diverse, se poi Eusepi chiederà di andare via, lo accontenteremo.

18) Presidente Vigorito, si è defilato dal calcio? E in futuro vi ritornerà?
Oreste Vigorito:
Sono molto legato al Benevento perché dopo dieci anni qui, sono diventato un tifoso giallorosso. L’attuale proprietà ha chiesto ancora qualche piccolo sacrificio alla famiglia Vigorito, giusto nella prima fase iniziale. Il progetto del settore giovanile farà da trait d’union tra le due proprietà, così non sarà scandaloso se qualche volta mi vedrete allo stadio. La famiglia Vigorito si è defilata per lo scandalo nel mondo del calcio, successivo all’eliminazione dai play-off, è questo che ci ha influenzati. Io credo di avere subito molti torti: Gallipoli, Potenza e quest’ultimo anno, dove nonostante 76 punti non siamo riusciti a salire in serie B.
Se qualcuno ha intenzione di credere ad un atto di meschinità da parte di Vigorito nei confronti di Pallotta, mi dispiace deluderlo: noi auguriamo a questa proprietà di riuscire lì dove noi non siamo riusciti a farlo.
Il mio augurio è di festeggiare qualcosa tutti assieme.
Riguardo la seconda domanda, mi è stato chiesto di fare il presidente, per via dei miei soldi, da parte di mezza serie C, qualche squadra di B, e forse qualcuna di A.

19) Mister, cosa chiede ai tifosi?
Auteri:
Chiedo di resettare il passato, e di dare un po’ di credito a questa squadra e a questa società.

20) Quali sono i suoi obiettivi?
Auteri:
Non sono abituato a fare tante chiacchiere, dico solo che sono sempre riuscito a trasmettere le mie idee alle squadre che ho allenato. Sono grato ai tifosi del Benevento che mi hanno accolto con gioia.

21) Ci conferma quello che sarà il suo staff? E in più vi chiediamo almeno un allenamento a settimana a porte aperte, il suo predecessore era contrario a questa pratica.
Auteri:
Cassio, Di Mauro e Aprile sono confermati. Sicuramente gli allenamenti che sosterremo saranno in religioso silenzio, ma ci sarà anche un allenamento a porte aperte a settimana.

22) Presidente Vigorito, seguirà il Benevento allo stadio?
Vigorito:
Spero di essere uno spettatore assiduo, forse salterò qualche partita, ma non mancherò perché mi fa piacere poter essere presente.

23) Nello staff del settore giovanile saranno tutti riconfermati?
Vigorito:
Qualcuno verrà riconfermato, e qualcun altro verrà sostituito, noi vorremmo realizzare qualcosa di utile alla prima squadra del Benevento. Molte famiglie e molti ragazzi ci hanno chiesto di continuare l’opera iniziata da mio fratello Ciro, e ci auguriamo quindi di veder venire fuori dalle nostre giovanili qualche calciatore sannita o napoletano che possa farsi valere nelle serie professionistiche, come sta già accadendo con alcuni di quelli passati per Benevento, sia in Lega Pro, che in B e in A. I nostri ragazzi sono qui prima di tutto per diventare degli uomini, poi degli atleti e poi si vedrà l’eventuale aspetto agonistico.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.