PAGELLE Napoli Benevento 2-0 un gol per tempo e il derby è ancora una volta azzurro.

239

Napoli Benevento finisce 2-0: prima Mertens nei primi 45′ (vera e propria bestia nera dei sanniti in serie A, con 5 gol in 4 partite) e nella ripresa il raddoppio fortuito e quasi involontario di Politano. Con Inzaghi relegato in tribuna per squalifica, i giallorossi risultano meno incisivi rispetto ad altre precedenti prestazioni, nel primo tempo ricordiamo solo un tiro di Lapadula e di Viola, invece nella ripresa, giusto un colpo di testa, fiacco, di Ionita. Decisivo il maggior tasso tecnico dei partenopei che ha avuto la meglio su un Benevento non dei migliori visto ultimamente.

MONTIPO’ 6 – Nella prima mezz’ora sempre sicuro sulle uscite, prende il primo gol per una disattenzione della difesa (più precisamente Foulon) e da lì in poi perde quella sicurezza mostrata fino a quel momento. Sbaglia sì un rilancio coi piedi nella ripresa, ma non commette sciocchezze, incolpevole sulle due marcature.

DEPAOLI 5,5 – Nulla ci toglie dalla mente che se sta giocando sempre titolare da quando è arrivato nel Sannio, è perché finora non aveva una concorrenza nel ruolo. Col ritorno di Letizia a tempo pieno, molto probabilmente finirà in panchina. Di certo oggi non ha una gara facile dato che affronta Insigne senior. Mostra molti limiti, sia tecnici che tattici.

TUIA 6 – Complice la squalifica di Glik, tocca a lui comandare il reparto, invece della prevista (da molti) presenza dall’inizio di Caldirola che pure si era visto subentrare contro la Roma. Prova positiva per lui, non commette molti errori, anche perché i pericoli maggiori per la difesa arrivano dalle fasce.

BARBA 6 – Si conferma centrale affidabile, meglio così che non come terzino sinistro; sicuro ma impreciso nelle chiusure, difetta un po’ nella fase di uscita nella costruzione dal basso. Col rientro di Letizia però potrebbe tornare sulla fascia con Foulon che scivolerebbe in panchina.

foulonFOULON 5 – Dopo la buona gara in casa contro la Roma, contro il Napoli il terzino belga viene meno, messo in difficoltà dagli scatti e dai dribbling di Politano. E’ a causa sua se Mertens sul gol del vantaggio è in gioco. Rischia anche il giallo in un’occasione, per fallo sul solito Politano, ma è fortunato nel non riceverlo. [dal 64′ LETIZIA 5,5 – Appena entrato, si rende protagonista in negativo sul raddoppio azzurro, dove con una sua deviazione su cross di Insigne, favorisce poi l’ultimo tocco di Politano in caduta.

hetemajHETEMAJ 6,5 – Uno degli ultimi ad arrendersi, indubbiamente il migliore del suo reparto e anche della sua squadra, considerando quello che non fa Ionita in mezzo al campo, la sua presenza è doppiamente fondamentale, e ciò lo rende ormai imprescindibile per mister Inzaghi. Prende un giallo per trattenuta su Bakayoko.

SCHIATTARELLA 6 – Gioca acciaccato dato un pestone ricevuto in allenamento, e per via della sua tenuta fisica non al meglio, né risente inevitabilmente sia il suo gioco, che di conseguenza quello del Benevento. In difficoltà sia in appoggio, che con qualche lancio, al di là di questo ha fatto comunque una partita ordinata. [dal 46′ INSIGNE R. 5,5 – Ex della gara, avversario del fratello maggiore, non riesce a lasciare il segno come accadde invece all’andata. Giusto un paio di scatti ad evitare gli interventi avversari, ma nulla di più.]

VIOLA 6 – Parte come mezzala di sinistra, sfiora il gol direttamente su calcio d’angolo con Meret che si rifugia nuovamente in angolo; nella ripresa con l’uscita di Schiattarella passa al ruolo di regista, dove già aveva giocato nella prima metà della scorsa stagione, dimostra buon palleggio, ma non riesce ad incidere sulla partita con qualcuno dei suoi lanci o passaggi filtranti per i compagni del reparto offensivo.

IONITA 5 – Non commette molti errori, ma il più delle volte sembra sempre un pesce fuor d’acqua, gioca nei due dietro la punta, ma non dà mai una mano in fase offensiva, anzi in un unico caso su un cross di Lapadula va di testa superando in altezza Rrahmani, ma non ci mette la giusta forza. Quando poi passa nei tre di centrocampo con l’uscita di Schiattarella, non lo si vede mai in contrasto o in recupero di qualche pallone tipo Hetemaj. Impalpabile. [dall’82’ MONCINI SV]

CAPRARI 5,5 – Di solito nelle gare contro le big si esalta maggiormente, ciò non avviene in questo caso, e vediamo un Caprari sempre sotto tono, con neanche una conclusione in porta, né assist per i compagni. Quelle poche volte in cui trova spazio sulla fascia non riesce mai a saltare il diretto marcatore e o si fa rubare palla o decide di tornare in appoggio dietro. Deludente. [dal 64′ SAU 5,5 – Gioca mezz’ora ma in realtà non lo si vede quasi mai, da uno come lui, con la sua esperienza, ci si aspettava qualcosina in più come impatto sulla gara.]

LAPADULA 6 – Come al solito si batte e si sbatte da solo in mezza alla difesa avversaria, va al tiro in una sola occasione quando Meret si rifugia in quello che sarà poi il primo angolo per il Benevento. Riesce a far ammonire Koulibaly una prima volta, viene fermato poi trattenuto per la maglia sempre dal senegalese una seconda volta, ma l’arbitro non segnala niente.  [dal 70′ GAICH 6 – Debutto in giallorosso per “El Tanque”, gara sufficiente per quel poco che si è visto in campo. Avrà modo di accumulare minuti nelle prossime gare.]

Il tabellino:
Napoli – Benevento 2-0
Reti: 34′ Mertens, 66′ Politano.

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Ghoulam; Ruiz, Bakayoko; Politano (85′ Hysaj), Zielinski (82′ Maksimovic), L. Insigne; Mertens (82′ Elmas).
A disp.: Ospina, Contini; Mario Rui, Zedadka, Demme, Lobotka, Labriola, Cioffi, D’Agostino.
All.: Gattuso.

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Tuia, Barba, Foulon (64′ Letizia); Hetemaj, Schiattarella (46′ Insigne R.), Viola; Ionita (82′ Moncini), Caprari (64′ Sau); Lapadula (70′ Gaich).
A disp.: Manfredini, Lucatelli; Caldirola, Pastina, Tello, Dabo, Di Serio.
All.: D’Angelo (Inzaghi squalificato).

Arbitro: Sig. Rosario Abisso della sezione AIA di Palermo.
Assistenti: Sigg. Mauro Galetto della sezione AIA di Rovigo e Niccolò Pagliardini della sezione AIA di Arezzo.
Quarto uomo: Sig. Juan Luca Sacchi della sezione AIA di Macerata.
VAR: Sig. Paolo Valeri della sezione AIA di Roma 2.
Assistente VAR: Sig. Alessandro Giallatini della sezione AIA di Roma 2.
Ammoniti: 58′ Koulibaly (N), 61′ Di Lorenzo (N), 79′ Barba (B), 83′ Hetemaj (B)
Espulso: 81′ Koulibaly (N)
Angoli: 6-2 (Pt 4-0)
Recupero: Pt 0′; St 4′.

Le azioni dei gol:

34′ Cross di Politano per Insigne, tocco del capitano con palla che arriva nei pressi di Ghoulam, controcross basso del terzino per Mertens che in area piccola devia di esterno destro, battendo Montipo’. 1-0.

66′ Cross di Insigne dalla sinistra, intervengono sia Di Lorenzo che Politano sul pallone, ma la palla la tocca Letizia in mezzo ai due giocatori napoletani, ed è di Politano in caduta l’ultimo tocco che supera Montipo’ per il 2-0.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.