PAGELLE Cremonese Benevento 1-1. Un gran gol di Fagioli pareggia la punizione di Calò

525

Cremonese – Benevento 1-1. I giallorossi forse giocano meglio in trasferta che non in casa, potevano fare propria l’intera posta in palio, ma non ci riescono solo per le solite “amnesie” che stranamente stavolta si verifichino nei secondi iniziali della ripresa e non nel primo tempo come spesso invece accade. Quando però si giudica una gara bisogna necessariamente tener conto anche della forza dell’avversario e per valutare bene la Cremonese basta pensare ai subentrati dalla panchina (Baez, Buonaiuto, Ciofani, Fagioli, Strizzolo), tutti un vero lusso per la categoria. Oltre tutto parla anche la classifica che vede i lombardi in seconda posizione alle spalle del Pisa.

PALEARI 6,5 – Non può nulla sul gol subito, non gli possiamo imputare niente, quella che per il resto della gara può sembrare come “ordinaria amministrazione” per lui, in effetti è tutta bravura e farina del suo sacco. Bravo a rilanciare e far ripartire i suoi con i piedi, bravo anche nelle uscite fuori area, intervenendo di testa.

Letizia

LETIZIA 6,5 – Molta sostanza per il capitano giallorosso, limita chiunque transiti dalle sue parti, memorabile una sua progressione con dribbling in area, quando la conclusione di sinistro gli viene rimpallata da un difensore cremonese. E’ lezioso solo quando Buonaiuto gli fa un tunnel e lui poi alza le mani credendo che la palla si avvii verso il fondo campo. Prende anche un giallo.

GLIK 6 – A differenza di altre gare in cui abbiamo sempre ricordato molti suoi errori, in questa non gli si può dire alcunché, ma c’è da dire anche che per buona parte della partita ha avuto vita facile perché gli attaccanti di casa non hanno creato molti problemi.

BARBA 5,5 – Buona prestazione nella prima parte di gara, ma nella ripresa ha sulla coscienza un retropassaggio suicida in area per Paleari, con Ciofani che conquista palla e che fortunatamente nel controllo finisce con la palla a fondo campo.

Foulon

FOULON 6,5 – Mentre nella prima parte di gara lo abbiamo visto spesso fare avanti e indietro sulla fascia sinistra, nella ripresa limita le sue discese concentrandosi di più in marcatura. Forse la sua migliore gara in giallorosso, o una delle migliori, appunto perché ha attaccato quando c’era bisogno di attaccare, e ha difeso quando c’era bisogno di difendere.

VIVIANI 6 – Molto pulito ed ordinato lì in mezzo al campo, nei due davanti la difesa. Dimostra tecnica e buon palleggio, e in più sono da apprezzare alcuni lanci per cambiare gioco sulle fasce. [dal 71′ DI SERIO 6 – 6 politico per lui, per quel poco che fa, si muove bene, impegnandosi pienamente a favore della squadra senza protagonismi di sorta]

Calò

CALO’ 6,5 – In ripresa rispetto ad altre precedenti esibizioni. Dimostra una continuità di rendimento durante tutto l’arco della gara, ha il merito di sbloccare il risultato anche se con la deviazione involontaria di Tello, e dirigere la squadra da vero regista. Vogliamo fargli un appunto? Dovrebbe calciare meglio gli angoli, oggi ne ha calciati diversi senza mai arrecare problemi alla Cremonese.

TELLO 6 – Sua la deviazione decisiva sulla punizione calciata da Calò e che confonde Sarr che sbaglia la direzione per tuffarsi (ma per il regolamento della Lega il gol va assegnato al battitore del calcio piazzato). Gioca nei tre dietro la punta, ma il suo lavoro è più di copertura che offensivo, nonostante ciò ha anche l’opportunità di segnare il vantaggio, ma la sua conclusione in area viene respinta da Sarr. [dall’87’ MASCIANGELO SV]

SAU 5 – Primi 45′ sufficienti per lui, bello il passaggio in area con cui smarca Foulon. Ma nella ripresa perde palla sulla quale Fagioli va poi al pareggio, non va al tiro da buona posizione eccedendo nei passaggi ai compagni, perde poi palla tentando di guadagnare un fallo laterale. [dal 56′ LAPADULA 6 – Nulla da rilevante nel suo spezzone di gara, sicuramente ha influito il viaggio intercontinentale per le qualificazioni mondiali, ha bisogno di ritrovare una buona forma e soprattutto di un partner di attacco più influente di quelli che ha attualmente.]

MONCINI 5 – Terminale offensivo nel 4231 di Caserta, non riesce però ad impegnare la difesa cremonese e in più sbaglia totalmente tutte le conclusioni a disposizione. [dal 56′ IONITA 6 – Entra in un momento cruciale della gara e fa valere la sua esperienza e la sua prestanza fisica. Non sbaglia niente, ed entra col piglio giusto con incursioni e inserimenti quando ce ne è bisogno.]

BRIGNOLA 6 – Alla seconda da titolare (nella prima era dovuto uscire anzitempo per l’espulsione di Glik a Como) l’enfant prodige sannita è un motorino in continuo movimento, non ha modo di mettersi in luce con qualche tiro in porta ma realizza una gara ampiamente sufficiente. [dal 71′ INSIGNE 5,5 – Prestazione incolore che non influisce né sull’andamento della gara né sul risultato finale. Nell’unico tiro che realizza non ci mette la giusta convinzione, con una conclusione né forte né precisa]

Il tabellino:
Cremonese – Benevento 1-1
Reti: 21′ Calò (B); 46′ Fagioli (C)

Cremonese (4-2-3-1): Sarr; Sernicola, Bianchetti, Ravanelli, Valeri; Valzania, Castagnetti (46′ Fagioli); Zanimacchia (46′ Buonaiuto), Vido (62′ Baez), Gaetano (81′ Strizzolo); Di Carmine (62′ Ciofani).
A disp.: Carnesecchi, Ciezkowski, Nardi, Strizzolo, Meroni, Bartolomei, Crescenzi, Okoli.
All.: Pecchia.

Benevento (4-2-3-1): Paleari; Letizia, Glik, Barba, Foulon; Viviani (71′ Di Serio), Calò; Brignola (71′ Insigne), Sau (56′ Lapadula), Tello (87′ Masciangelo); Moncini (56′ Ionita).
A disp.: Muraca, Manfredini; Basit, Vokic, Vogliacco, Talia.
All.: Caserta.

Arbitro: Sig. Matteo Marcenaro della sezione AIA di Genova.
Assistenti: Sigg. Fabio Schirru della sezione AIA di Nichelino e Mario Vigile della sezione AIA di Cosenza.
Quarto uomo: Sig. Luca Angelucci della sezione AIA di Foligno.
VAR: Sig. Simone Sozza della sezione AIA di Seregno
Assistente VAR:
Sig. Valerio Vecchi della sezione AIA di Lamezia Terme.
Ammoniti: 24′ Valzania (C), 26′ Viviani (B), 42′ Letizia (B)
Angoli: 3-10 (Pt 2-4)
Recupero: Pt 1′; St 3′.

Le azioni più importanti:

21′ Punizione dal limite per il Benevento, alla battuta va Calò che calcia in porta, la barriera si apre e con una deviazione propizia di Tello, la palla finisce alle spalle di Sarr. 0-1. Proteste dei padroni di casa prima per l’assegnazione del calcio di punizione e poi per un presunto fuorigioco di Tello, ma il check del VAR conferma il vantaggio giallorosso.

46′ Sau perde palla nella metà campo giallorossa, e Fagioli la conquista e si invola verso l’area, scambia con l’ex Buonaiuto e batte Paleari per l’1-1 dei padroni di casa.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.